martedì 30 dicembre 2008

Capo-danno!

Capo-danno.

Ogni anno la stessa storia, ogni anno lo stesso affanno.
Capodanno è la festa più inquietante degli interi 365 giorni e mezzo da cui è fatto un anno normale.
Più paurosa di halloween, più poraccia di san valentino, più sfarzosa di natale e pasqua messi insieme, capodanno è, regolarmente, una festa da incubo.
Perchè? Perchè deve essere una festa da sogno, e ogni essere pseudo-umano che si rispetti si angoscia notte e giorno su: dove andare, cosa fare, quale vestito mettere, e chi limonare.
Ma ovviemente i problemi più comuni dei veri esseri umani sono i metaproblemi, ovvero:
  1. cazzo non ho una festa, mò che m'invento?

  2. cazzo non ho un vestito, mò che mi compro?

  3. cazzo non ho un ragazzo, mà cazzo, qualcuno sa dirmi dove li vendono?

Ovviamente la cosa figa sono i meta-meta problemi, ovvero:

  1. cazzo non so a chi chiedere perchè chiunque conosca o è già occupato o mi ha già tirato pacco.

  2. cazzo mi sono fatta il giro dei negozi di mezzo pianeta e la questione è shakespeariana: quello che mi piace non me lo posso permettere e quello che mi posso permettere non mi piace.

  3. cazzo sono già abbastanza infognata con i primi due problemi per pensare ad un ragazzo; bhe dai, anno nuovo vita nuova, speriamo sia quello buono.

Solitamente io arrivo ai meta-meta problemi, ma usualmente una festa fissa ce l'ho, poraccissima e con tutta gente poco movimentata, ma è sicura come la bianchezza della tiara papale. Da lì non li schioda nessuno, manco un meteorite; quindi la festa, riluttantemente, ce l'ho.

Ma il concetto è un'altro: capodanno spacca le balle per tutto l'anno! Perchè non abolirlo e sostituirlo con orgie collettive al buio (così non necessitate nè di forma fisica nè di vestiti firmati) con pioggia di cibo e preservativi?

Dimenticavo....auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!

domenica 28 dicembre 2008

Chris Crocker goes crazy!!!

Pazza come la cavallina storna, infuriata come Satana dopo una depilazione perianale, folle come un branco di bufale nella stagione degli amori: Chris Crocker impazzisce completamente e da il meglio di sè, vera e autentica follia. Come non amarlo? Come non impazzire per la sua splendida insanità mentale? Come non sentirci assolutamente normali quando lo guardiamo? Come?

E "dulcis in fundu", alla fine del video sbrocca di brutto!!!

Chris Crocker: il ritorno su Youtube!!!!

Ebbene sì, poichè nessuno lo cagava più da quando ha annunciato l'addio al più famoso portale di videosharing sostituendo il tutto con un sito mal fatto, poco commentato e mooolto poco visitato, la pazza è tornata! Chris Crocker is back on youtube!Il suo nuovissimo canale da transessualona su youtube (Christine Crocker, il nome è tutto un programma) ha ri-attirato tutti i suoi fan e ricatalizzato un attenzione ormai persa da quando non ci ha voluto deliziare con un video per il suo frocissimo singolo "Mind in the gutter", ancora presente nella mia personale Hall of Fame dei singoli più folli dell'universo, preceduto solo da Hung Up, Gimme More, Single Ladyes, Disturbia, I kissed a Girl, Keeps Getting Better, Eat you Up, e Up and Down di Billy More (pace all'anima sua), e dopo essersi ritirato a vita privata in un convento di carmelitane scalze, rifiutando l'appoggio di noi Cappellane. Ma l'affronto è passato perchè, divenuto da star a desaparesidos, intrappolato in un personaggio da cui voleva scappare, incapace di reggere un istantaneo seppur mediocre successo, è tornato a deliziarci con ciò che sa fare meglio (nonchè cià che lo ha reso giustamente famoso): la pazza su youtube! Ebbene, che dire? Gioia e delizia per gli occhi, intenso profumo per il nostro olfatto, soave suono per le nostre orecchie, e tenero tocco per i nostri polpastrelli digitali: bentornato Chris!!!!!

venerdì 26 dicembre 2008

Mind in the gutter: il video!!!

Youtube idols: Jeremy Lory, intense stripper.



E questo è solo il primo di molti!!!
(prego di segnalare se ritenuto troppo eccessivo e/o volgare, sebbene guardandolo se ne deduca altro e l'unica cosa che suscita sono strani afflussi di sangue nelle zone più disparate...)

Questo è il mio Natale pop porno per voi! Porno, ma solo un po'!
Auguri dalla vostra Sister.

lunedì 22 dicembre 2008

Sondaggi e sondagge di un Natale un po' porno!!

Signori e signore: un Natale pop porno!

La maggioranza si è espressa con:
  • 50% di male accompagnata, 25% di soli casti e puri, e 25% di soli ma aspettando il principe azzurro.

  • 40% volendomi giustamente regalare un uomo, mentre il resto si è diviso equamente in tre, tutti al 20%, nel volere gli uni che me ne dipartissi per la Thailandia, gli altri che mi accontentassi d un vibratore di carta ultimo modello, ed infine gli ultimi nel consigliarmi un viaggetto a Lourdes.
  • 80% di voi ritiene che la crisi che ci sta toccando ora sia solo la punta dell'iceberg, mentre il 20% ritiene che l'iceberg l'abbiamo già preso in pieno e stiamo affondando come il Titanic. Comunque nulla di confortante, ma tutto di previsto.

Ma lo so che il 100% di voi mi vuole bene e capirà se, tra feste bagordi e studio, aggiornerò il blog con una minore frequenza!!!

Buone Feste!

Fenomenologia dell'addominale!


Ebbene sì, da lungo tempo attesa, ora è tra noi, la fenomenologia delle fenomenologie, l'analisi più erotica di un Natale un pò porno, l'interesse più masturbatorio del mondo gay:
la fenomenologia dell'addominale!
Decine di migliaia di scienziati hanno tentato e fallito in quello in cui io, modestamente, sono riuscita, ovvero fare una dettagliata quanto succosa carrellata dei tipi tipici tra i più di diecimila esempi di six pack, ebbene, ora l'esito delle mie folli ricerche è tra voi:

Addominali per tipo:

Normal ripped ("definito" normale):
è il classico tipo di addominali da urlo: definiti, strapposi e desierosi di spendersi in acrobazie sessuali.
Il tipo è "normale" in quanto non presenta peculiarità specifiche, se non l'essere definito.


Long ripped:
detto anche addominale lunghissimo o addominale infinito
è caratterizzato da una lunghezza fuori dal comune, che parte dall'immediato sottopettorale e si protende imponente e sinuoso fino all'inguine. Inoltre, solitamente, è un addominale snello, non troppo prominente, e tipico di manzi altrettanto longilinei, snelli.
Come nota di colore vi dico: provate a contarli, arriverete minimo ad ottantotto, e al massimo vi ritrovo qui anche domani, ancora intenti a contare.

Ripped long boa:
è una variante del long ripped, è anch'esso lunghissimo, ma si estende dall'alto in basso non mediante le usuali scanalature (la "tartaruga" per capirci) ma si protende in basso in due sensuali colonne tortuose, assimilabili al liscio e corposo estendersi dei serpenti, di qui il nome boa.


Strange ripped:
ovviamente definito si distingue daglia altri per una particolare piattezza e per un caratteristico sentore che la pelle sia attaccatissima al corpo, quasi che il grasso in eccesso fosse evaporato fino all'ultima goccia, definendo tutto il definibile.
Meno scanalato e forse, meno sensuale di altri.


Elegant ripped:
è un addominale molto elegante, ed è, se vogliamo essere espressivi, un incrocio di tutte le caratteristiche positive dei precedenti.
Ovvero: lungo normalmente, eccezionalmente definito (come lo strange), si protende a boa ma con scanalature.
Prezioso.
Da accompagnare a depilazione perfetta se lo si vuole gustare appieno.
Ah, e anche un buon chianti.


Addominali per "definizione": finiti gli addominali in divisione per tipologie eterogenee, prendo ora il normal ripped (che cmq rimane il mio preferito) e lo declino in serie successive ordinate per definizione del muscolo.


Ventre piatto:
esso è cosa buona e giusta ma, come già avrete notato da soli, non è presente il benchèminimo accenno ad una scanalatura, ad una definizione, ad una qualsivoglia tartaruga.
Ovviamente molto meglio del "lardominale" (ovvero panza, panzona e pancetta) ha come unico pregio l'essere piatto, ma gli apici della definizione sono lontani anni luce.



Up ripped:
ovvero definito solo nella parte alta.
E' tipico, è apprezzato, ma è ancora poco.
Ovviamente è giustificabilissimo in quanto è solo la tappa intermedia per arrivare a definizoni ottimali.
Pare ovvio che non si cambi da così a così in pochi giorni!
Ci vuole fatica, motivazione, e un bel pò di anni, o di steroidi (a scelta vostra).


Cute ripped:
detti anche addominali accennati mostrano un lavoro ottimale sul proprio corpo, sono gustosi e talmente guardabili da sfiorare l'ipnosi.
Sì, ipnotici, perchè mostrano l'assoluto bilanciamento tra magrezza e definizione, applicando il vedo non vedo anche sull'uomo nudo, eccheccazzo, vi pare poco?
La caratteristica fondamentale del cute ripped è la non sporgenza dal corpo, proprio per non eccedere con l'effetto palestra, mantenendo così naturalezza ed eleganza.
Perfetti.


Absolutely stunning (o addominali fenomenali):
sebbene paia impossibile superare l'elogio da me profferto per gli addominali precedenti, qui mi devo superare.
Gli stunning sono grandiosi, perfetti, bilanciati, scanalati, tartarugati, asciutti, compatti, non sporgenti, geometrici, matematici, logici, filosofici, eccitanti e istiganti allo strupro istantaneo.
Di fronte a tanto mi metto a piangere.
E' troppo per i miei poveri nervi.
Qui comunque si raggiunge a mio dire il Meglio, con la "m" maiuscola, oltre, seppur gustosamente, ci si avvicina sempre più al troppo.
E il troppo strupra...non so se mi spiego?


Stunning boa ripped:
esplosivi, contratti e fotonici gli stunning boa ripped viaggiano ad anni luce dalle pance normali; peculiare è la curva espressiva che sfoggiano nel contrarsi, il boa che formano, la definizione massima che porta alla sporgenza, e l'eleganza con cui terminano sul pube.
Wow.


Absolultely ripped:
detti anche i definizone assoluta, gli absolutlely ripped sono l'apice della punta dell'iceberg, sono l'assoluto ed il non plus ultra della definizione: gli addominali sono talmente definiti da prendere vita ed animarsi in forme proprie.
Su un ventre del genere oltre che scopare puoi farci anatomia applicata.
Tutto è evidente, tutto è defino, tutto è tartaruga assoluta.


Hulk ripped:
gli hulk ripped sono l'ultimo ritrovato della macrobiotica degli steroidi e del body building.
Gli hulk ripped sono completamente esterni all'addome, completamente definiti e assolutamente in bocca al prossimo.
Decisamente eccessivi e poco naturali, sono tipici dei bodybuilders o di sportivi accanitissimi verso il loro corpo tanto da farlo semi-esplodere (di solito più presenti negli afroamericani, da sempre notoriamente più predisposti anche per la definizone muscolare)
Comunque belli, esulano decisamente sia dalla norma che dalle aspettative di un gay qualunque.
Forse troppi.

Il nostro viaggio tra le tartarughe del mondo si è appena concluso, purtroppo, ma vi chiedo due cose: che tipo volete nel vostro letto? E, mi segnalereste a National Geographic?

domenica 21 dicembre 2008

Lucianona contro la pazzia del Papa!!!

Brava la Littizzetto, io la amo! Altro che diritti umani, carità e vibratori di carta! E'inutile che la chiesa parli di carità cristiana mentre discrimina ufficialmente gay e disabili!!!

Luciana forever!

...e mettila da parte!



sabato 20 dicembre 2008

Impara l'arte..

venerdì 19 dicembre 2008

Robba che scotta: intercettazione telefonica tra Odifeddi e il Papa.



Sto ridendo da mezz'ora!!!!!!

Arte: vintage forms.



Arte: al lago.


L'immagine è enorme, clicca e gusta ;)

Arte.


giovedì 18 dicembre 2008

Evolution.

Pubblicità e propaganda!!!


E' cominciata la p&P ovvero la:
pubblicità e propaganda.
Da oggi in avanti, per i giorni che servono, vi scarrellerò davanti tutti i motivi per cui il SorellaJc funclub merita di diventare famoso!
Let the bells ring!!!

mercoledì 17 dicembre 2008

Sono pazza!


Sono pazza.
Superba, invidiosa, perfezionista, maniacale nel giudicare me e gli altri, frocia inespressa, insoddisfatta cronica, insoddisfatta di tutto e i tutti, nulla mi prende, nulla mi muove sebbene io cerchi qualcosa che mi desti dalle sabbie della noia.
Arciconvinta della propria superiorità intellettuale e dialettica, certa di sfoggiare stile e simpatia urlo contro il cielo, se un cielo esiste, e chiedo perchè?
Perchè a me? Perchè gay inespresso, perchè sfranta repressa...perchè non posso andare in giro con un boa di struzzo urlando Womanizer??
Perchè? Perchè non mi smuovo, perchè è colpa mia..ma odio il conformismo, voglio essere diversa, diversa per forza...ma diversa di che? Pop, frociaggine e stereotipi...sarei la becera immagine della checca inibita alla nascita...bhe, non bevo, non fumo, non vado a locali...e non trombo! Gaudio e tripudio, questo è il problema, non ho una vita sociale, figuratevi una vita sociale gay...se non riesco a costruirmi la prima, figuratevi la seconda.
E sono cinica, cattiva e ipercritica con gli altri perchè lo sono con me stessa. Perfezionista fino alla nausea, con un'ossessione per la bellezza, che spesso mi porta a deturparmi per eccesso di cure, eppure continuo, in un circolo continuo, un cane che non riuscendo a mangiarsi la coda la mangia agli altri.

Sono pazza.

Bontà: lettere di Natale per SorellaJc.

Non ci crederete, ma il clima natalizio sta intaccando pure me, e allora facciamolo! Diventiamo più buoni!
Su questa scia di bontà e bon bon ho deciso di aprire la "rubrica delle letterine di Natale di SorellaJc".
Che è? A cosa serve? Che mazz' t'è venuto in mente?
Ebbene, dacchè io, come suora, ho una pietà maggiore e un più grande contatto con l'Altissimo, indirizzate a me le vostre letterine di natale, e io farò di tutto per farvele esaudire.
Come? Pregando e corrompendo a destra e a manca.
Morite dalla voglia di dirmi cosa desiderate per Natale?
Basta solo che me lo descriviate nei commenti al post, e Cassandra farà tutto il resto.
Desiderate una pelliccia di visone? Un giardiniere americano di vent'anni? Una Barbie magia delle feste? Un labrador? Una collana di perle? Una collana di pirla? Un uomo???
Chiedete e vi sarà dato!
Parola di Suora!

martedì 16 dicembre 2008

Zobeide finalmente smascherata! La commedia è finita!



Da molto sostengo che il genio di Zobeide non è altro che poracciaggine mascherata, genio malato e perversione di una nullatenente.
Ebbene: Madree l'ha smascherata. Sì, avete sentito bene, per una volta nella vita la singora Claude ha fatto un'azione giusta, meritoria e corretta: ha rivelato al mondo la vera identità, ma soprattutto la squallida professione di Zobeide.
Già l'avete capito: si svende sui marciapiedi di Parigi; ma vi lascio aggiornare da Madre in persona, sul suo sito, poichè vi ho promesso che non avrei più alimentato faide tra blog (e non lo farò, ve lo prometto), ma non potevo non fare la cronaca di una fine annunciata!

Qui il link: http://laterradiluxor.blogspot.com/

Niente di più semplice, e Madre apprezzerà.

lunedì 15 dicembre 2008

La frase del giorno.

"Anche la mia casa è a prova di bambino: preservativi!"
- Samantha Jones, Sex and the City. -

Retrospettive: French Affair, mignottaggine artistica.

Che dire? Non ricordate anche voi uno strano motivetto che faceva più o meno "la di la da, la la la la la la...i'm walking down the street and my heart goes boom, boom boom.."
No? Allora vi siete persi un capolavoro del puttan-pop, la perla assoluta di un gruppo formato da una bagascia canterina e dai quattro angeli dell'apocalisse.
Qui la rememberlist, per non dimenticare:

My heart goes boom.


Do what you like.


E ora la perla, il capolavoro hottrash della band:
Sexy.


Come non dire: adorabile!
Purtroppo per loro, e per fortuna per noi, sono solo un "bel" ricordo...
Dopo un solo album ("Desire") si sono ritirati a vita privata...seeeeeeeee, come minimo lei è tenutaria di una casa di piacere!!!

sabato 13 dicembre 2008

Sondaggi rivelatori: Irzia e Zobedie sono la stessa persona.


Notizione: con tanto di plebiscito il popolo si è pronunciato:
l'85% di voi ritiene che Irzia e Zobeide siano la stessa sgualdrina. Niente di nuovo sotto il sole, direi.

Il Natale poi vi ha divisi decisamente di più, con:
45% di Orrendo periodo
27% di Buon periodo per shopping e regali.
20% di Lungo perido di vacanza.
13% di Odioso
A chi dare torto?

Infine, dulcis in fundu:
pareggissimo tra Sean Faris e Cam Gigandet, entrambi al 40%, poco staccata io al 20%, grazie 1000 a tutti quelli che mi hanno votato.

Che dire, sarò io Madre e Cassandra?

Shopping e crisi. E' la crisi dello shopping?


Tragggedia! Non ce sò soldi!!!
E' crisi, crisi dello shopping! Anche per noi frocie superficiali e maniache è giunta l'ora di aprere gli occhi, di confrontarsi con la nuda realtà: la crisi sta arrivando e siamo coi piedi sul bordo di un baratro, certo non pieno di manzi.
Ebbene sì, io ne sono la prima vittima, ma non della crisi quanto della "paura della crisi", detta in sintesi: il capo di mio padre gli ha tagliato lo stipendio, mio padre mi ha tagliato i fondi, e io taglio lo shopping, le sedute dall'estetista e i vibratori di carta.
Famo' origami và.
Quale tragedia, quale spreco, quale ingiuria! E pensate che questo è solo l'inizio della fine, sì perchè la crisi non si è ancora affatto abbattuta su di noi, ma già tutti si cagano sotto.
Non voglio pensare al futuro, e questo fa male.
Ma tornando al nostro argomento: è giunto anche per noi il momento di distogliere un'attimo gli occhi dal pop, da Britney, dallo shopping, dal figo che vedo per strada, per urlare e strapparci i capelli urlando:
"E' la fine del mondo, è la fine dello shopping."

Tragedia. Ma al momento, pensiamo ad altro.

giovedì 11 dicembre 2008

Missing Divas: Chris Crocker.


Poveraccia, mi è sparita dall'etere.

Ma cosa gli sarà mai successo? Eh?

Si sarà forse impiccato ascoltando l'immensa superiorità di Circus?

Si sarà lasciato andare a scheccate furiose tali da mandarlo in coma?

Si sarà ritirato dalle scene perchè tutti volgiono un pezzo di lui?

Starà cambiando sesso in santa pace? Senza "cameras and flashes"?

Sarà stato preso sotto da un tir mentre sorseggiava un frappuccino?

Chissà, misteri della rete.

I 7 must della frocità!!!

Sei gay solo se:

1. Odi il calcio.

2. Ascolti (o ascoltavi) Renato Zero, Donatella Rettore o Raffaella Carrà.

3. Ami fare shopping.

4. Segui Britney Spears e le sue mitiche gesta, anche solo per criticarla.

5. Ascolti pop, e/o commerciale (radio/mtv/mainstream).

6. Curi il tuo look.

7. Se, ascoltando il tormentone frocio del momento, vieni posseduto dall'irrefrenabile voglia di scheccare ballando come Chris Crocker, o come una qualsiasi frocia assatanata. Gay è l'impeto, sano di mente è non farlo.

Qui tre corollari non indispensabili, ma frequenti:

8. Adori Sex and the City.

9. Sei inspiegabilmente attratto dal trash, non lo sei ma non puoi fare a meno di seguirlo, il che ti porta a informarti su Britney, sul nuovo ricovero della Winehouse, dell'ultimo video hard di Paris Hilton, sulle ultime trandy manie lanciate da Victoria Beckam, sull'ultimo finto bacio lesbo di Lindsay Lohan....ma dopo neghi e ti confessi davanti alla tua copia segreta del cd "Confession on a Dancefloor" e dici "Madonna ho peccato, tanto peccato".
Guardi la Talpa, l'Isola e guardavi il Grande Fratello, ma appena spenta la tv ti dimentichi di averlo fatto: troppi sarebbero i sensi di colpa.

Britney! Britney! Britney!

Trionfante e perversa, sopra l'illuminata copertina del singolo Circus, Britney sorride compiaciuta, surclassando in classe e in vendite qulasiasi altra pretendente al trono del pop.
Ebbene sì, con la straordinaria cifra di 507,507 mila copie, il nuovo album di Britney Spears ‘Circus’, entra direttamente alla posizione #1 della celeberrima Billboard americana ottenendo il DISCO D’ORO, in appena una settimana. Un vero record per la Regina la quale nel corso della sua carriera è riuscita a piazzare 5 album direttamente al vertice alla classifica (senza contare ‘Blackout’ che per un'immane sfiga e per delle limitazioni di vendita ha raggiunto nientepopodimeno che la posizione #2 mica cazzi!).
It's Britney Bitch!

mercoledì 10 dicembre 2008

A volo d'angelo: parole in libertà costretta.

A volte penso alla vita, al senso del tempo, al senso del vuoto, all'insoddisfazione e all'insicurezza che ci attanaglia tutti, al bicchiere sempre vuoto anche quando è pieno, a quel qualcosa che non va, sempre.
Il tempo è qualcosa che ci sfugge, è qualcosa di impalpabile, nè veloce nè lento, ma comunque sbagliato, imperfetto; se siamo annoiati il tempo è vuoto, eterno, angosciante, e la lancetta dei secondi scandisce attimi interminabili di solitudine, se la fretta ci travolge il tempo è poco, sempre poco, troppo poco, la vita stessa e la morte stessa sono declinabili come "paura del tempo" o meglio come paura di non avere più tempo, è la mancanza di tempo che ci spaventa, non la morte. Per questo, solo per questo, è stato inventato il paradiso: per darci altro tempo, dopo la fine del tempo.
La morte trema e raggela perchè rappresenta la fine della scorta, la borraccia vuota, la clessidra finita, dove nessun petalo di tempo rimane attaccato al fiore, e appassiamo.
Ma il tempo non è solo veloce, il tempo è anche troppo, troppo largo, troppo lungo, il presente si dilata allo spasmo, e il domani sembra scomparire, dietro pietre di tempo, ma se il domani scompare dentro le nebbie del lago di cronos, il mese venturo e l'anno a venire assumono le forme di vaghe illusioni, sfocate e distorte dalla nebbia, nebbia che nasconde, che impedisce, che rimanda ad un domani che forse non ci sarà, un domani che non arriverà, non nelle forme da noi attese, non in quelle illusioni, non in quei sogni, e ci sembra lontano, e ci sembra distante.
Noi vogliamo oggi, ma l'oggi finisce, spesso vuoto, attendendo un domani.
L'ansia per il presente e il timore per il futuro si stringe, ci circonda e ci annichilisce.
Ogni cosa diventa vuota, inutile, posticcia, priva di senso.
E ogni cosa non basta; se sei malato vuoi la salute, se sei sano vuoi una vita sociale, se hai una vita sociale vuoi l'amore, se hai l'amore l'amore non basta, se l'amore non basta vuoi il lavoro, se hai il lavoro non ti soddisfa, se fai carriera i soldi e il potere si prendono il tuo tempo, e la paura di non avere più tempo ti uccide.
E allora guardi il presente, perchè il futuro è mortifero, ma il presente non basta, è troppo corto, troppo insignificante, e allora corri, corri, corri verso il futuro, spendendo tutto il tuo tempo a cercare qualcosa che non troverai, o forse sapendo cosa troverai: la fine del tempo.

Pessimista, no, intime riflessioni di uno stato d'animo passeggero.

martedì 9 dicembre 2008

Il temuto ritorno di Madre!

E' tra noi, è tornata, è lei: Madree.

Noooooooooooooooooooooooooooooooooo: voglio morireee! !!
Paura, terrore e disperazione!!!!!!!!!!!!!!!
La donna più controversa della mia vita si è riversata come un fiume in piena sulla rete, aprendo un suo blog, copiando il mio frame, e cominciando a sputtanare vertiginosamente i segreti di famiglia, nonostante mi avesse promesso che, una volta ritiratami a vita privata mi avrebbe lasciata sola con la mia castità, ed invece no: il tromento ritorna, madre è tra noi!
Attenti, un uragano di proporzioni ciclopiche sta per scatenare tutta la sua furia, la sua rabbia e i suoi 52 anni portati male sui vostri blog!!!

Utenti avvisati, mezzi salvati.
Ps: e cmq ci sono io a difendervi dalle angherie della Singora Louisiona Claude.
Speriamo bene...

domenica 7 dicembre 2008

Disastrosamente me: voglie natalizie.


Questo Natale, come e più degli altri natali voglio voglio voglio, disperatamente voglio.
Voglio:
- più soldi, cazz quelli mancano sempre.
- un ipode nuovo serie limitata, sennò non sono contenta.
- almeno quattro maglioni che ho visto da Zara.
- un cappotto trendy bianco lungo fino a terra.
- una cintura in pelle bianca.
- tre orologi Big Ben, i nuovi della Cronoteck, uno blu, uno bianco e uno rosso.
- che Britney Spears raggiunga l'Italia col suo world tour.
- che cominciate a fare pubblicità al blog; passate parola, il blog merita tutto.
- che Zobedie perda sia i capelli che le parrucche.
- che non mi si dica che sono ossessionato da lei, perchè anche se lo fosse sono cazzi miei, e mi sembra che questo blog non abbia mai dato alla luce post dedicati ad altri se non alla sottoscritta.
- che dio esista.
- che dio, esistendo, mi mandi un ragazzo: figo, sexy, intelligente, ricco, generoso, simpatico e innamorato...di me!
- che il ragazzo giuntomi tra le gambe dal cielo mi accompagni in un lussuosissimo viaggio di capoanno a Parigi dove, tra uno shampagne ed un regalo, sotto le luci della citè, mi tolga la verginità.
E scusate se è poco!!!

sabato 6 dicembre 2008

Sondaggi Strafatti: esiti e quesiti!

Ragazzi che sondaggi!!!



La nuova queen of pop è senza dubbio Britney Spears, che sfiora il 50%, a seguire
Madonna al 28%
Rhianna al 20% e
Beioncè al 3%.










Di Circus ha trionfato "If you seek Amy" come vedete in foto, con addirittura il 60%, mentre la seguono distanziate Womanizer al 24% e tutte le altre, tra cui Circus al 4%, zero voti per Blur.


L'uomo lo volete peloso! Che schifo.
Ma qui mi sorge un dubbio, o siete tutte donne (ma io so solo di Anne), o siete tutti in preda al cattivo gusto (mi auguro di no) o c'è un pazzo che ha trovato il modo di votare centomila volte.
Sì perchè l'uomo peloso vince con un plebiscito:
68% contro l'appena 32% del depilato.

Qua l'Anversa ci cova...

venerdì 5 dicembre 2008

Il Circo in Hq fa da arena alla sfida del secolo: "faccia d'angelo" o "faccia da schiaffi"?


La perversione finale si è compiuta.
Il Circo è finalmente tra noi, e in HQ!!!
Come vedete più definizione equivale a più perversione, bonazzi e sgualdrine: che bel circo!

Ma passiamo alla sfida del secolo: meglio Sean Faris o Cam Gigandet? Che famo? Che dimo? Carne fresca, chi è il migliore?

Faccia da schiaffi: Cam Gigandet.

Non posso neanche enumerare la spropositata cifra di nefandezze sessuali che quest'uomo mi suscita! Mi sento come una cinquantenne con le vampate, i vapori testosteronici mi escono da qualsiasi orifizio...che volentieri farei riempire da quest'uomo...oddio me lo immagino con la sua faccia da ragazzo perverso che mi prende da dietro e mi uccide....noooooooooooo, non ce la faccio, sto diventando volgare, non reggo alla pressione coronarica, le vene pulsano, il cervello esplode, e il sangue viene pompato in massa dapperutto: ho duro perfino il naso.

Ah, scusate, questo è Cam Gigandet, il mio faccia da schiaffi.










Ma io mi chiedo e dico, "se lui vi arrivasse così, in macchina, sgaurdo da "te magno vivo" e vi offrisse una caramella, voi accettereste?"
ps: uccidete quella sgualdrinaccia di Marissa Cooper, alias Misha Barton, che se lo limona senza ritegno!!!