mercoledì 30 settembre 2009

Il Diavolo veste Sorella?

Notizie sconvolgenti dall'ambito universitario!!!
Altro che etero! Altro che mero fighetto! Il Diavolo veste Sorella, non c'è dubbio!
Ma partiamo dall'inizio! Ieri mi trovo dietro di me (parlo di banchi di scuola, non d'altro) un bel ragazzo, occhi azzurri, capelli sapientemente volumizzati in un ciuffo postamente spettinato, denti grandi e bianchi, naso dritto, un bel colorito e un abbigilamento tra il fighetto ed il radical chic.
Mi accorgo di lui parlando con la ragazza che gli stava a fianco, e così parliamo, polemizzo un po', strabuzzo gli occhi per la prof noiosa ed è fatta: stiamo lì a parlare fino a fine corso, e anche poi.
Bene, oggi la rivelazione!
Mi si presenta con una camicia (tipo zara african-tribal) scollata sul davanti, con addominali e pettorali (è magro ma direi che ci sta tutto) praticamente sbattuti in faccia alla sottoscritta; e poi, sopra la camicia tribal un golf grigio chiaro. Nonchè al braccio orologio d'acciaio, bracciale di cuoio intrecciato e due bracciali di metallo, uno a forma di sepente. Per quanto riguarda il sotto, blue jeans a vestibilità asciutta, un pò slavati e slabbrati, tipo diesel, e un tocco di colore con delle nike rosse.
Direte: l'abito non fa il monaco!
Certo, ma, grazie ad una gaffe del tipo "scappi al lavoro?", con lui che mi risponde "no, non lavoro..haha, ci sarà tempo", riesco ad udire la magia delle magie...lui che aggiunge che, avendo la sua famiglia delle conoscenze in quell'ambito, gli capita, durante la settimana della moda di fare il buyer (compratore, aiuto compratore) a nientepopodimenoche Franca Sozzani, la direttrice di Vogue Italia. Ovvero la trascina per Milano (diciamo la accompagna, che m'ha fatto lo sborone..) a negozi, aiutandola a decidere cosa comprare per le maisons, oppure semplicemente per la settimana della moda, o eventi affini.
Rewind!!!!!
Cosa? Franca Sozzani? Vogue Italia? Direttrice? Settimana della moda? Shopping per le maisons? Nooooooooooooooooooooooooooooooooo, sono sconvolta!
Di qui, oltre lo shock anafilattico, e la mia fervida immaginazione che mi vede già vestita di verde in seconda fila alla Settimana della moda maschile, con lui di fianco e la direttrice davanti....le possibilità che sia gay sono salite dallo 0% al 75%, un bel salto no?
Detto questo, salvo sovraprovvidenza del Signore, non intenderei provarci, lo vedo molto meglio come amico...e magari come la persona buona con cui uscire per farmi una vita, un gruppo di amici, magari entrare nella cerchia giusta....e perchè no, avere un pass per la Settimana della Moda!!!!!

Ragazzi: il diavolo veste Sorella!
Me lo sento!

Aggiornamento: domani mi parte per Parigi, compleanno di un amica e settimana della moda...lallero...e chi se lo fa scappare questo?

martedì 29 settembre 2009

E che Università sia!!!

Insomma, non sono mica a Milano solo per scopare!
E quindi, che Università sia!!!
Oggi OTTIMO giorno di partenza!
I corsi della specialistica sono una vera bomba! Roba che ci si fa un colpo! Neuroscienze, mondi possibili ed esami a trenta! Sì, perfavore! Ancora! E poi, salvo un corso esageratamente soporifero sull'epistolario amoroso tra Martin Heidegger e Hannah Arendt, direi che ci siamo...anche perchè ho già trovato qualche manzetto! Bhe, lo sappiamo tutte quanto sono espansiva! E la cosa ha ovviamente giocato a mio favore!
Uno l'ho attraccato (che poesia) ieri, e oggi mi ha cercato a gran voce, e poi uno l'ho imbarcato oggi, con l'ovvia scusa della professoressa noiosa...ecco, direi pene pene, salvo il fatto che, sebbene "civilizzati", come direbbe mia sorella, sono decisamente etero.
Why? C'ho occhio, e poi, suvvia, non ci vuole molto.
Il secondo, soprattutto, è un fighetto...ma sempre bella roba da guardare. Ecco, forse il primo è una repressa, ma ho solide ragioni che mi portano a dubitare della sua possibilità di scopare la sottoscritta (ormai in chiara invasione di personalità).
Non ve le posso dire sennò esce il "pare ovvio", bene, già lo so.
Cmq sempre bella roba da vedere...ecco, però devo evitare di infognarmi con gli etero..uno (bhe due, ma il primo vorrei dimenticarlo) m'è già bastato!

Però a forza di abbordarne ne troverò uno, no?
Noi ne siamo convinti !

Ps: perchè Britney Spears? Bhe, è uscito il nuovo singolo (che non potevo non postarvi) ma non ho tempo di scrivere, nè voglia di scrivere più di così!

Ps2: la mia impressione? Troppo ritornello, ma tutto sommato una canzone OTTIMA, probabilmente, con un video adeguatamente perverso, il VERO ritorno di Britney, che dopo 3 anni ce lo deve, no?

lunedì 28 settembre 2009

Pensiero libero:

Potete pure sfogarvi...

domenica 27 settembre 2009

The Gay Divide.

Eccoci arrivati ad un nuovo capitolo di "Chris Crocker knows it", ed oggi si parla del new divide, ovvero del Gay Divide....ovvero di frocie (feminine gays) e di gay non urlatori (masculine gays), insomma, dacchè l'argomento l'ho toccato di recente, volevo saperne cosa ne pensa lui.Il succo, anche sufficientemente argomentato, è "viva le frocie" (di cui diciamo, lui è la regina madre...detto da me che lo amo alla follia, anche per questo) e che i gay che non scheccano siano solo "acting masculine" ovvero fingono un'atteggiamento etero, o se lo forzano.

Ecco, invece, a me è capitato di pensare (chiaro, non per chi effemminato ci nasce) che è il comportarsi da gay che, in chi comincia a riconoscersi tale, viene assunto (e quindi "forzato" in un senso molto flebile) quasi fosse un modo per entrare nella propria identità (quella omosessuale) e per farsi riconoscere, quasi per dire al mondo senza dire niente.

Insomma, pare chiaro che non ci sia niente di male nell'essere una frocia persa (anche perchè coabito nello stesso corpo di SorellaJc, quindi pensate che bello split di personalità...e devo anche dire che, spesso, ritengo che lei sia la parte migliore di me. Quindi nessun odio, anzi.) ma pensavo, per chi nasce gay (perchè di fatto ci sono nato tale, con tanto di ricordi di un bellissimo bagnino con il segno della canotta...e avevo sì e no sei anni) ma non effemminato, se appunto non ci fosse la tendenza a diventarlo per "identificarsi".

Ecco, penso sia un buono spunto...
Ciao a tutti,
A.

venerdì 25 settembre 2009

L'Isola dei Frociosi.


Cioè, dovrei cominciare a darmi da fare...a mettere qualche foto invitante, un profilo completo e qualche gadget on line per sperare di prendere all'amo il mio principe azzurro?
La domanda è proprio questa, ed è chiarificata con: ma è davvero necessario? E' questa la via giusta? Non equivale a mettersi in commercio? Non è l'ultima spiaggia? Non si sono solo sfigati? Non cercano solo sesso? Non è che i migliori il profilo non ce l'hanno...poichè già trascorrono una vita felici e corteggiati? Ergo, non trovo solo scarti assatanati di sesso?
Le domande sono tante, e c'è pure un perchè: io, a suo tempo, l'ho già fatto, e non solo non ha funzionato, ma so anche come e perchè.
Se i pro sono illimitati, i contro però, sono comunque parecchi!
Pensateci, non avendo nessuna esperienza nel settore sentimenti, e non volendo abbandonare l'idea che almeno un primo amore lo voglio avere, una storia vera, un primo ragazzo, bellino, normale, ma per cui mi possa battere il cuore, di un amore libero, ricambiato, tenero, dolce e delicato, che mi porti anche al sesso, ma non come un'ancora legata alla gamba, ma come su un prato di fiori, dove si fa quello che si vuole perchè lo si vuole.
Non vorrei rimanere scioccata da una prima volta rude, sboccata, rapida e violenta...una sveltina.
Non ora, non ancora.
Prima l'amore...concluso quello, apriti cielo...ma prima voglio sognare, in due.
Ergo, sarei NECESSARIAMENTE selettiva.
Mettete poi che se non è figo non lo voglio....
Insomma, tanto per parlare di esperienza (e non di non-esperienza, o peggio, del nulla, come spesso mi si accusa), mi capitò di declinare più di una profferta sessuale con "non sei il mio tipo", queste le risposte: "scusa ma ti sei visto?", "sarai mica bello?", "come fai a dare del brutto a me?", "ma te chi ti si piglia?"...
Cioè, se non sei bellissimo, se sei un cesso, se sei vecchio o semplicemente non sei manzo come piace a me....ma io che cazzo devo farci? E' per caso colpa mia?
E poi diciamolo! Se non sei manzissimo, i manzi in rete non ti si pigliano (dati alla mano), soprattutto se non si tratta si sesso express...sennò, se sembra che un modello D&G ti proponga cose dell'altro mondo, sono chiaramente bufale...in cui stavo pure per cadere, salvo poi vedermi che quella era la foto di un The Boy....buahahahahaha alla faccia della figura di merda, ma almeno mi sono salvata in tempo.
Inoltre mi sembra di buttarmi in qualcosa di strano, in un'ultima spiaggia piena di vecchi e sfigati...una sorta di Isola dei Frociosi web, con tanto di regole e di limitazioni dei profili se non sovvenzioni la produzione....cioè, ma non dovreste pagare noi?
Cioè, poi mi vedo tutte ste foto di cazzi, e le foto finte, e quelle photoshoppate, e quelle improbabili....e poi tutta gente che vuole solo scopare...e chi vuole l'amore o non è il mio tipo, o è a pagamento!
E poi, appena entro nei siti di incontri gay, ho la sindrome del supermercato: ovvero guardo, spizzo, e scelgo la merce migliore...solo che la merce migliore dice sempre di no (o ancor peggio è fidanzata!!!!),!!!
E' per questo che ho creato il Manzo Discount, per farvi comprare della merce che dice sempre di sì.
E poi mi sembra che sia il modo più anormale di cominciare un rapporto normale, figuriamoci una storia d'amore.....insomma, nella mia mente castissima, io guardo lui, lui schiva, poi mi guarda, lo guardo, mi guarda, ci guardiamo, ci parliamo, passeggiamo assieme per il cortile dell'università, coi libri in mano, ci prendiamo un panino, parliamo tutto il pomeriggio...poi ci diamo il numero, ed un'appuntamento...il primo, per entrambi, e poi andiamo ciascuno a casa propria a non dormire per amore.
Insomma, vi sembra uguale che rispondere a "quanto lungo ce l'hai?", "hai foto dei tuoi gioielli di famiglia?", "attivo o passivo?", "succhi?".....brrrrrrrrrrrrrr, cioè, a volte è meglio la castità!
D'altro canto, sembra quasi il solo modo di beccarsi tra gay...dopo il bar (che devo ancora provare, con tutta sincerità) e la beneamata discoteca!
Cioè....io non voglio rimanere casta....
Ma dite che ne sono rimasti ancora allo stato brado?
Bhe, sì...pare che Milano sia una riserva gay mondiale....ma devo migliorare i miei metodi d'incontro...passeggiare non ha mai funzionato!

We need an answer!!!!

Ps: scusate per il post confusionario...

E' fashion week, Milano 2009, evento d'apertura in piazza Duomo!!!

Proprio ieri, in piazza Duomo, alle 20.35, è stata inaugurata ufficialmente la settimana della moda di Milano, 2009, donna, primavera-estate, perchè si sa, quando noi mettiamo i maglioni loro progettano i bikini.
Un evento "quasi" normale, o comunque decisamente sottotono. Why?
SorellaJc non poteva mancare.
Ecco quindi il mio modestissimo parere.
Strani gli orari d'inizio, con un susseguirsi di 20.30, 20.15 e chi ne ha più ne metta, con internet che dice una cosa e i manifesti che ne dicono un'altra, fatto sta che un quarto d'ora non cambia nulla e che comunque sapevo sarebbe cominciata un quarto d'ora dopo...quindi 20.30 meno 15 più 15, l'ora rimane inalterata, e così è stato.
20.35 la partenza, con Natasha Stefanenko che accenna un saluto al pubblico in piazza e poi parla da sola con le telecamere, con noi a masturbarci coi tacchi dieci, cmq...la serata parte con un balletto carino, ma più in video che altro, dato che i ballerini erano visibilmente poco impegnati, con passsi lenti e una troia su tre in completa dimenticanza del lip sink...il tutto a favore di telecamera, col pubblico che guarda di lato...touchè!
Poi un balletto di Eleonora Abbagnato, due sgallettati che cantavano i palese playback e con gli strumenti evidentemente scollegati ed un filino d'imbarazzo, poi dei tipi che suonavano strumenti da orchestra vestiti da streghe con cappelli di fuoco volteggianti, e poi la sfilata, con qualche effetto scenico, dei fuochi, ed il defilè finale.
Nulla di che.
Fatto sta che resta il mio primo evento ufficiale a Milano city, e SorellaJc non poteva non farne menzione...anche perchè, sufficientemente delusa ma evidentemente eccitata, SorellaJc si lancia in una sua avventura nella moda, almeno in questo post, così, tanto per non lasciarvi l'amaro in bocca.
Rimane certo che l'evento non è stato il massimo, ma è stato il primo, e non sarà certo l'ultimo!

Ecco le mie proposte:

La moda-manzo autunno inverno:

La moda-manzo in intimo:
Bhe, diciamolo: mi sono superata!
Come faccio la moda-manzo io nessun'altra!!!
Cmq, arrivederci alla prossima avventura,
il tutto sempre Live da Milano,
by
SorellaJc.

martedì 22 settembre 2009

Datemi un commesso di Zara!

San Babila: la lussuria per gli occhi, la mecca dello shopping, le porte aperte sul fashion, gli occhi puntati sul lusso, ed il tutto sopra ogni immaginazione Cappellana.
Vago tra i negozi più belli che un designer d'interni potrebbe mai concepire: scale enormi tortuose sospese, gradini di cristallo, led olografici, ascensori a vista Duomo, manichini fashion, manzi appesi alle pareti, formato enorme, pacchi di David Beckham, lingerie di Victoria e un grandissimo, bonissimo e bagnatissimo Jeremy Dornan per Kalvin Klain!!!
Insomma, rischiavo o l'orgasmo o l'infarto...
Bhe, sono ancora qui!
E se infarto non è stato, devo dire, che l'apice di tutto è stato Zara Man, oddio il paradiso!
No, no, devo ripeterlo: Zara Man!
Il lusso, lo stile, lo sport, l'eleganza, i maglioncini, i soprabiti, le giacche, le cravatte, le sciarpe, i pantaloni, le t-shirts...insomma TUTTO!
Ed il tutto non poteva che essere disposto divinamente su un palazzo alto tre piani...insomma TRE PIANI DI SOLO MODA UOMO...sono sconvolta!
Ma non è certo questo che mi ha mandata nel paradiso delle ghiande...quanto I COMMESSI!!!
OH MY GOLD!!!!!!!!
SE NON SON MANZI NON LI VOGLIONO!
Belli, bellissimi, magri, alti, grandi pettorali, bei visi, capelli corti e barba ordinata...ed in più fasciati da strettissime camicie azzurre, con cravattino e giacca grigia sfiancata abbinata al pantalone!
Oh mio dio, oh mio dio, OH MIO DIO!!!
NE VOGLIO UNO, NE VOGLIO UNO ADESSO!
Che ? Potrebbe farmi da cameriere, massaggiatore, chaperon...qualsiasi cosa, basta averne uno!!!
Uno, ne voglio uno, uno sul mio comodino, adesso!!!
Uno solo uno...

lunedì 21 settembre 2009

La fototessera più bella del mondo e le conseguenze dell'essere cool!

Hall della metro.
Sono letteralmente sopraffatta dal dover compilare il modulo dell'Atm (Azienda Trasporti Milanesi) e dalla completa mancanza di coda; mi fiondo, prendo un modulo e lo riempio di corsa (spero che sia leggibile sennò verrà fuori qualcosa di tragico al posto del mio nome), però manca una cosa fondamentale: la fototessera.
Mi fiondo a farla...col cuore in gola e la sottana al vento, tutta presa da un folgorante dilemma: e se come al solito vengo da culo? Eh! Strabica e con le macchie sul viso.
Ma nulla regge alla foga. Vado, entro, sorrido, giungo le mani e scattano! Cazzo è fatta!
Fammi vedere, fammi vedere, dico alla donna...lei, più strabica della sottoscritta nelle foto precedenti (dovreste vedere quella dei vaporetti veneziana, l'Imob, dove sembro una rifugiata afghana), acconsente ed ecco, testè, il miracolo: sono una figa da paura!!!
He he, l'ho sempre detto io che il caschetto mi dona!
Come sono donna saggia!
Fatto sta che, tronfia della mia nuova immagine virtuosa, ho finito con gaudio e letizia il benedetto modulo.
Sono le 19.00.
Vado a fare un giro in Porta Venezia.
Sorrido beata, guardo i manzi in giro....ma non trovo una fallo di biblioteca per comprare l'Anticristo, un buon libro che mi gusterò nel tempo libero, tra una missione e l'altra.
Ergo, non trovato tanto capolavoro letterario (parlo di Nietzsche, mica di Moccia), parto alla volta di Lima, dove c'è tanto di quel libro che quasi quasi te lo incollano sui manzi...bhe insomma, scendo nell'entry...e mi vedo un moretto, giacca nera, pantalone nero, bel naso...flirto un pò (mmmm qui Milano mi si apre di cotante prospettive! Forse non è tutto oro quello che luccica, ma di sicuro è manzo tutto ciò che è ben provvisto di pettorali! E devo dirvi ragazzi che me la vedo mooolto meglio di ieri) e poi prendo la metro, a a Lima succede il fattaccio!
Due loschi figuri mi guardano, mi seguono e appaiono del tutto intenti a scippare la mia ingioiella persona, per fortuna li noto, giro i tacchi e ritorno indrè, dentro la metro.
Orrore e raccapriccio: mi seguono.
Per fortuna di fermate ne ho una, e sono su una carrozza più avanti...scendo, non ci sono...fiuuu, bhe, corro verso casa cmq, apro la porta trafelata, entro...sono salva!
Ecco le conseguenze di essere troppo cool.

Da oggi in poi andrò in giro con addosso meno roba possibile.
Ah, parlo di oggetti di valore...non di indumenti intimi!

Baci dalla Suora quasi scippata!!!

Urban Legends: SorellaJc e l'Arcigay!!!

MTGW vol 1. Meet The Gay World, volume 1: un post a quattro mani, e due piedi.
Quattro giorni che sono a Milano, ed il terzo mi sono già fiondata alla sede dell'Arci, qui, e solo qui, tutta, ma tutta la verità, mia e di A.

Bhe, partiamo dall'inizio.

Sono giunta venerdì sera, imbracciando due borse ben più pesanti di me, che hanno lasciato un orrendo segno rosso sulle mie delicate spalle, andatosene solo ieri (ma fortuna che non siamo dell'abitudine di andare in giro nudi), nonchè tra sabato e sabato ho fatto la spesa e preso il necessary, tipo i rosari, il fondotinta ed i dvd porno.
C'è da dire che sono capitata benone, in un appartamento attaccato alla metro, e con un coinquilino tanto giovane quanto servizievole, tanto che l'ho subito preso a maggiordomo, tanto lui fa la spesa (coi suoi soldi), lui lava i piatti, lui cucina e lui prega la sera.
Nonchè, sono in bocca alla metro, due passi e ho l'entry.
Giungo a domenica ed il tempo è galeotto: i negozi son chiusi (seeeeee, poi ho scoperto che a Milano è sempre Natale, Pasqua e pure l'ultimo dell'anno...ovvero i negozi non chiudono mai...salvo il lunedì, suppongo) e io mi chiedo cosa fare.
La voglia di manzi mi sovrasta, come ogni santo giorno, sicchè, dotato come sono di un'efficente rete wirless, mi butto a vedere il sito dell'Arci e...bingo! Domenica pomeriggio giornata accoglienza! Mi devo buttare! O la va o la va! Niente remore nè rimorsi.
Mi vesto più o meno da checca chic (salvo che con il prezzo di TUTTO quello che avevo addosso mi veniva sì e no una scarpa Prada...sì perchè due è troppo) con maglietta azzurra, pantaloni rossi, cintura scarpe orologio e occhiali bianchi...e me ne vò alla ricerca della mecca della froceria in terra milanese.
Ergo, con ottimi sottofondi musicali come Stripper Friends e Body Language, giungo fino all'angolo dietro il quale si nasconde l'Arci...
Un bel respiro e ci siamo!
Bella merda!!! Cioè lo sapevo che a Milano ci sono problemi di spazio, ma due locali (aka. stanze) ed una scala a chiocciola che dà su un misero interrato non dovrebbero essere la sede dell'Arcigay milanese, ma solo una vecchia bettola!
E vabbè, diciamocelo, me la sono voluta...giacchè avevo visto le foto delle "serate" sul sito, e più che un fashion lounge mi sembrava una riunione Acr, o un ritrovo per anziani che non si trovano altra utilità che dire "sei normale" ad un gay e molti, brutti, fatti e beceri giovani butterati ed alquanto problematici.
Ma si sa, sono una suora, e la mia è una missione evangelizzatrice, quindi dall'alto della mia magnanimità, mi sono detta: mal che vada sarà un altro luogo da convertire al Cappellanesimo, e non è poco.
Così, dopo due goccie di Chanel n.5 dietro le orecchie, mi accinsi ad entrare nella suddetta baracca di bisognosi.
E cosa ti trovo????
Bleahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh, orrore e disperazione: gente incompetente (sapevo più io sull'Arci che loro due messi assieme), gente butterata, e giovani-vecchi problematici.
Finalmente (per loro, visto l'imbarazzo crescente ai miei "lo so già", "l'ho già letto") si fa largo tra di loro un trentenne robustello con l'aria da impiegato frocio, e questo ne sapeva qualcosa.
Non si dice frocio!
Di questo ne parliamo dopo.
Costui mi porta, attraverso una vergognosamente stretta scala a chiocciola (cosa che mi sono dovuto rannicchiare tipo nano da circo solo per poterci passare) ad un piccolo interrato dove parliamo un po'.
C'è da dire che è stato gentile, e sufficientemente esaustivo...salvo il fatto che questo di froci non ne ha proprio capito niente!
Non si dice frocio!
Prima di tutto pensa che essere gay sia una scelta: embè, certo, non fa una grinza...è come scegliere di nascere nero! Chi non lo fa!
Aggiungerei: è come scegliere di nascere nero all'epoca dell'Apartheid. Geniale!
Poi pensa che l'essere gay sia una cosa normale, o meglio che tu, io, noi e SorellaJc, non siamo altro che persone comuni, normalissime.
Ritengo invece due cose.
Primo: gay ci si nasce, punto e stop. Nessuno sceglie nulla. Si sceglie solo se viversi o no.
Secondo: io, tu, noi e SorellaJc, soprattutto, NON SIAMO PERSONE NORMALI, SIAMO UNICI, BELLI RARI E PIENI DI UN FOTTUTISSIMO GARBO, STILE E APPEAL INTELLETTUALE che sono ben lungi da ciò che può essere definito normale!
NOI SIAMO UNICI! DIRMI NORMALE E' UN'OFFESA, FORSE LA PEGGIORE!
Forse l'unica verità è che siamo tutti uguali nella differenza, TUTTI UGUALI E TUTTI DIVERSI, fatto sta che a dirmi uguale non ci sto: perchè io sono SorellaJc e voi siete un cazzo!
Ovviamente il voi è generico..non vorrei mai offendere i lettori...ma suppongo che chi ha un minimo di cultura riconosca la citazione.
Poi torniamo di sopra e mi molla tra i piedi di una nana del gruppo giovani e di una pazza di Gaystatale.
La nana era decisamente appena evasa da un circo, mancava poco che non si fosse tolta il trucco e le scarpe da clown....compresa di acne e soprattutto di un enorme agenda semi-politica riguardante il Gruppo Giovani di Arcigay.
L'unica cosa che mi interessava (oltre l'indirizzo di qualche bar friendly cosa già ottenuta dalla checca-impiegato [non si dice checca!] ) era la possibilità di trovare qualcuno con cui fare conoscenza, amicizia, e perchè no, altro!
Pur non potendo chiederle "ma non è che il gruppo giovani è solo un brutto ritrovo per sfigati, vecchi, ritardati e gente priva di stile e cervello?", anche perchè sarei risultato sufficientemente privo di cervello per primo, mi sono limitato a chiederle "che tipo di gente va al gruppo?"alla cui risposta "Di tutti i tipi", non ci poteva essere che una senzazione: paura!!! Non voglio entrare nel circo! Non voglio diventare l'uomo cannone, nè il clown, nè l'uomo sulla sedia elettrica [ps: nota a bordo pagina, leggetevi "Il popolo d'autunno" di Ray Bradbury, a tema circo, io l'ho trovato fantastico!]!!
Ebbene, prima che potessi palesare la mia evidente perplessità, arriva la pazza!
Gay piccolino, moro, capelli rasati, stile alternative ed un ghiacciolo bianco in bocca...sorride, schecca, e comincia a parlare di quanto è attivista e di quanto è attivista...bhe, poco da dire, parla per ore (minuti, interminabili minuti) del gruppo di Gaystatale e di come già l'indomani avrebbero fatto una manifestazione contro l'omofobia...ah, e di come "all'Elephant ci vive".
Ecco, tutte brave persone, io razzista, spaventato e più o meno annichilito dal fatto di sentirmi un'autentica merda nel non aver mai avuto una vita...ma nenache da questo (nè dal "ma non l'hai detto a nessuno nessunooo?" della frocia col calippo), ma dal fatto di dover pendere dalle loro labbra, manco fossero papa Ratzinger, senza nè poter nè saper cosa dire: è una cosa che odio!
Odio non poter controllare le situazioni, ma è ovvio, me ne sono fatta un callo.
Mi sono detto: vabbè dai, prima o poi proveremo sto gruppo...tanto son qua, e o la va o la va!
Mi sono anche detto: bhe, al momento non possono spaesarmi ancora di più!
Ed invece mi sbagliavo della grossa: arrivano le amiche frocie della frocia (tra l'altro bruttone forti...lei pareva quasi un figo..a confronto!) e si riparte con le scheccate, i baci, gli abbracci, le presentazioni...e io, dopo dei brevi convenevoli, lascio la mia mail, e me ne vado.
Mission concluded!
Ma, uscendo dalla porta con Tila Tequila a mille e i mei rayban calati sulla faccia come uno scudo antiproiettile, la domanda che mi sono fatto è questa: è possibile trovare un gay come me? Universitario, tranquillo, maschio quel poco che c'è concesso dalla nostra doppia razione di estrogeni, e magari anche bello?
Cioè: sono tutte frocie, nani e ballerine storpie?
Cioè, per strada ce se stanno...ma sono un ottimo incrocio tra la frocia ed il fighetto....insomma, sarà mai possibile che ad un corso, ad una festa, io possa trovare un ragazzo normale (ma non doveva essere unico? Non era a vuoto il discorso di prima? O normale vuol dire non checca? Bhe, al momento penso che normale = non checca possa essere l'accezione utile al discorso attuale) con cui mettermi insieme normalmente ed avere una storia d'amore unica?
Is it possible?
Ai commenti del post l'ardua sentenza!

Mi sono reso conto del per niente sottile filo di razzismo e di omofobia interirizzata che partoriscono certi termini, ma è pur vero che è quello che ho pensato in quel momento, e non ho voluto censurarmi, ma darvi anche quello...perchè adesso i mei psicologi siete voi.

Ciao a tutti,
da
A. e SorellaJc.

Asian puttan-pop: Circus edition!

Trovata nell'etere, webbamente parlando, non ho potuto non farvi cosiderare questa rara perla asiatica: Sun Ho, nel suo circense video di debutto in inglese, su Mtv in qualche grazioso paese che di certo non è il nostro (qui preferiamo Bruno Vespa).

Detto questo, una donna che canta "la mia vita è un circo" (con ovvio riferimento alla Santa, e se così non fosse, bhe, potrebbe subire qualche leggera punizione divina...ma noi siamo sicuri che non c'è Circo senza Spears!!!) vestita come una strega druida, come una troia in latex e come le Pussycatdolls in quell'orribile video indiano di cui non mi ricordo il nome....bhe, cazzo tanto di cappello: quella è la mia vita!
Non di meno, trovo anche carina la canzone, e voi?

domenica 20 settembre 2009

Finalmente a Milano!!!

Sbarco effettuato!

giovedì 17 settembre 2009

Un ballo per Sorella!

Domani è il grande giorno, e ieri sera ho festeggiato alla grande!
Un gran ballo per SorellaJc!!!
C'erano proprio tutti, da Madre a Cassandra, da Sorella Zobby a Suor Ginger, a Chris Crocker, e solo per nominare le consorelle famose.
Tutti lì per me. Una serata fantastica, un gran ballo nel castello settecentesco di Madre, nel bel mezzo della Loira francese, tra dame e damerini, frati e consorelle, manzi e vinello appena tinto, il tutto, dopo una grande apertura modello gran galà di corte, è durato dalle nove di sera alle sei del mattino, tra effluvi di champagne e palpatine sognando l'alba.
Una festa degna della Badessa. Una festa tutta per me, per la mia partenza. Sì, perchè domani, precisamente domani pomeriggio, me ne vado a Milano...mi trasferisco, esco dal convento per darmi a tempo pieno alla Missione Cappellana nel Mondo, nonchè a tentare di acquisire la mia seconda laurea (o meglio la specialistica in filosofia), e a dare un bel taglio alla verginità.
Ovviamente non so neanche dirvi quanto sono eccitata alla partenza...insomma è un traguardo, ma soprattutto è un nuovo inizio, una nuova vita, una nuova sfida e una nuova missione!
Ce la farà SorellaJc ad evangelizzare tutta Milano? Ma soprattuto, ce la farà SorellaJc ad impalmare più manzi possibili?
Tutto questo, e molto altro, vi sarà raccontato qui, al SorellaJcfanclub live da Milano!
Adesso però vi lascio con le inequivocabili foto del party!!!!
Me
e le consorelle.
Dire che ci siamo divertite sarebbe riduttivo: questo è stato un Grand Party!!!
Salutissimi da SorellaJc,
ci si risente da Milano!

martedì 15 settembre 2009

La certezza del pene!

"La Missione Cappellana nel Mondo mi obbliga al perseguimento della felicità collettiva, e come? Garantendo un'equa distribuzione del Fallo!
Ognuno ha diritto a darlo, e tutti/e hanno diritto ad averlo, quindi:
se anche tu sei pronto a darlo
e se anche tu sei pronta/o a riceverlo
uniamoci tutti in una colossale campagna di generosità sessuale.
Perchè una società casta è una società repressa, ed una società che tromba è una società felice!

Pace e pene, SorellaJc"

E' con questo messaggio che esordisce su facebook la nuova prodezza partorita dalla Missione Cappellana nel Mondo!
Insomma, guardiamoci negli occhi...certo, tante sono le questioni importanti: economia, diritti, libertà di stampa e di opinione, servilismo politico e una maggioranza quantomeno particolare...ma noi cappellane intendiamo cambiare il mondo dal basso.
E per creare una socetà più autoconsapevole, autocosciente ed auotsoddisfatta bisogna garantire alle persone il più fondamentale dei diritti: il diritto al sesso!
Il Fallo, che lo si dia o lo si prenda, è l'elemento fondamentale della soddisfazione sessuale mondiale...c'è chi lo usa e che ne fa uso, eppure non c'e n'è mai abbastanza, ma soprattutto non è MAI equamente distribuito...ecco perchè io dico:
più Pacchi per tutti!!!
E non intendo amici ritardatari...ma dozzine di centimetri ed una felicità orgasmica.

Vuoi anche tu entrare nel Nirvana evangelico, ebbene, unisciti anche tu alla Missione Cappellana nel Mondo!!!!

Mtv Video Music Awards: punti di vista: Crocker edition!

Chi se non Lui poteva meglio esprimersi sulla poracciata recentemente commessa da Kanye West agli Mtv Video Music Awards?
Bhe, solo Lui!!!
Chris Crocker ritorna con Leave Kanye Alone: enjoy!E non dimentichiamo la versione 2.o.

Buahahahahahahahahahahahahahahhahaha, sto ridendo da due ore, e non riesco a smettere!!!

lunedì 14 settembre 2009

Mtv Video Music Awards: punti di vista!

And now let the images speak...
Oh jeah, i Video Music Awards di quest'anno verranno ricordati eccome, e non solo per l'Apocalisse made in Gaga; ma anche per i tributi a Michael Jackson, da parte di una sobria Madonna e di un'energetica Janet, a quanto pare in possesso di un nuovo singolo da paura, "Make me", a due voci col fratello.
E se la regina incotrastata della sera è e rimane sempre lei, l'alieneggiante Lady Gaga, cè da segnalare che un minimo d'altri premi sono stati consegnati, tra cui: best video pop "Womanizer" di Britney Spears, best video hip pop "We made you" di Eminem, best video "Single Ladies" di Beioncè, e best female video "I belong to you" di Taylor Swift.
Ehh?
Cioè, Lady Gaga che bacia Kermit è la cosa più normale del mondo, ma che una sgualdrina di primo pelo vinca il miglio video femminile è una cosa shock!
E poi diciamolo: ma Taylor Swift chi?
Ha ha ha, ma la cosa bella pare che sia proprio un'inaspettata condivisione di pensiero, col buon Kayne West che, chiaramente in preda agli steroidi, è salito sul palco, ha interrotto la povera sgualdrina, e ha dichiarato pubblicamente che quel premio lo meritava Beioncè...cose da cagarsi sotto le mutande per sette mesi; anche perchè, diciamolo, se qualcuno si meritava quel video erano o la Santa,o Lady Gaga, che c'ha aperto le vie dello stile alieno grazie alla sublime Poker Face.
Qui il video, tra l'altro ufficialmente riconosciuto come la poracciata dell'anno:
Imbarazzante!

Per Dio e per i Gay: Lady Gaga in trionfo agli Mtv Video Music Awards!!!

Divina! Sublime! Meravigliosa!
Seppur le immagini parlino da sole dobbiamo dirlo: Lady Gaga ha di fatto travolto gli Mtv Video Music awards 2009, aggiudicandosi tre premi, tr cui, ovviamente, Miglior Artista Emergente...premio ricevuto vestita di rosso carminio, dedicandolo al buon Dio e a tutti noi gay, cappellane e non.
Che dire?
Adoriamola!!!!!
Non bastasse questo, Ella, l'Onniscente e Somma, nostra Signora delle Cappellane e Regina incontrastata dell'omosessualità nel mondo, ha anche aperto col botto lo show; in un video che lascia letteralmente senza parole!

sabato 12 settembre 2009

Lezioni di stile: Tila Tequila in Stripper Friends!!!

Troppe notizie, poco tempo per dirle...ergo, lasciamo gli aggiornamenti gossipari ai Sancta Sanctorum, almeno per il momento...e occupiamoci delle cose che veramente contano: lo stile ed il sesso!
E chi meglio di Tila Tequila potrà farci da Cicerone in cotanto viaggio spasmodico alla ricerca della bellezza?
Chi è Tila Tequila? Ma non lo sapete? E' la più grande troia di tutta la rete, se facciamo eccezione a perle del calibro di One Night in Paris, ed è una celebrità su myspace, dove, forse grazie alle pose da vichinga del neo-porno vietnamita, ha milioni e milioni di amici...(suppongo solo al puro scopo di guardarle la passera) ma soprattutto ha all'attivo due dei più grandi reality-trash di tutta l'America.
Più di My BFF, più di Scream Queens, più di America's Most Smartest Model, più di The Hills, A Shoot at Love with Tila Tequila (1 e 2) è stata una sublime incursione televisiva nel soft porno (arte molto conosciuta alla nostra Tila) che ha riscosso un'immediato successo in America e una discreta valanga di etichettature qua in Italia.
E suvvia! Parla solo della sua ricerca dell'amore. In una casa di lusso, nella più piena bisessualità di lei, contesa a son di smutandate da quindici lesbiche e quindici stalloni statunitensi...bhe, che dire? Godetevelo su Mtv, dacchè al momento stanno replicando il 2 ogni sera alle 23.00, salvo il venerdì e il week end.
Colonna sonora di tanta favolositudine non poteva che essere Stripper Friends, singolo ovviamente soft-porno della nostra Tequila.
Have fun!

venerdì 11 settembre 2009

Visioni: volume 2!

Sì, lo so, sono stata un pò lontana dal blog, ma, dovete sapere, sono più che infrattata nei preparativi per il mio maxi trasloco a Milano, che contando pure le continue chiamate alla proprietaria e la spedizione del contratto, nonchè il dovermi comprare un nuovissimo outfit per il secondo matrimonio di Monsignor Milingo (sperando che quella pazza di Maria Sung non lo venga mai a sapere, sennò me lo fa diventare bianco...) mi lasciano ben poco tempo per scrivere sul blog.
Di questi tempi il mio umore oscilla tra il vertiginosamente speranzoso ed il quotidianamente depresso...fortunatamente la data del mio debutto milanese si sta inesorabilmente avvicinando, e quindi, presto, non ci sarà più modo di tentennare o di deprimersi. Action!
Per il resto, in questi giorni, tra convento e negozi, sono sempre più visionaria: vago in auto e scorgo un ragazzo in bici, deve essere manzo per forza, manco andassi a sbandare con la mia fiat marea...poi vado in giro per Treviso, vedo un tipo, deve essere manzo per forza, manco mi rompessi il collo nel tentativo di girare la testa come una civetta...poi vado in bici per il paesino transveneziano in cui è attualmente ubicato in convento (in trasferta dal Neverland Ranch, dopo la morte di Jako) e vedo una manzo infrattato nel parchetto, deve essere manzo per forza, manco beccassi tutte le buche esistenti, infine...sono in palestra, e mi sbatto di più, tra il fingere di mandare messaggi al cellulare e metterci ore a cambiarmi, nello spogliatoio a guardare i veri figoni che si tolgono prepotentemente maglietta e mutande...con ottime sorprese.
Detto questo: ho sbandato in macchina (nulla di grave)...e non era figo, ho il torcicollo...e non era figo, ho infilato tutte le buche della strada, in serie, e non era figo; nonchè ho il cellulare pieno di bozze scritte in aramaico col t9 a puttane...ma almeno mi sono fatta una sana felbo di pettorali enormi.

Io...io...io vedo la gente manza!

martedì 8 settembre 2009

Visioni!

Non vi sembrano cazzi, eh? Bhe, in tal caso siete ancora sani di mente!
Se le persona normali vedono la Madonna, Padre Pio, Me, o al massimo Britney Spears circonfusa di luce che li invita sulla via del Circo, bhe, io vedo Manzi...e pure dappertutto.
Dormo e vedo manzi, cammino e vedo manzi, mangio e vedo manzi, prego e vedo manzi, scrivo sul blog e posto manzi, insomma...ogni tanto vado in blackout e sogno ad occhi aperti: manzi circonfusi di fiamme che mi invitano a fare le peggio cose con loro...insomma, sono una suora, per me è troppo.
Tuttavia, poco alla volta mi sto abituando...e si sà, a Milano non saranno solo visioni!!!
Per ora, trasformiamo in realtà quello che vedo, con un altro capitolo del Manzo Discount:
Articolo n. X: Zack Clark, la scultura erotica.
Dotato di ogni confort, dotazione standard:
- fisico statuario.
- pelle ambrata.
- labbra morbide e carnose.
- pacco potente, fuori peso massimo.
- 20 anni e tanta voglia di *****.

Punti forti:
- labbra turgide.
- culo perfetto.
- pose erotiche e psicosessuali.
- tendenza ad impersonare marinai, militari, pompieri, infermieri, postini, idraulici...tutti senza underwear.
- what else?
Punti deboli:
- dipendenza sessuale e tendenze al contorsionismo in camera da letto.

Gadget aggiuntivi:
- attore di teatro ad alto livello.
- laureato in Visione neocomunicativa 2, nonchè in Tecniche e arti dell'Avanspettacolo.
- danzatore del ventre.
- massaggiatore shatzu.
- affiliato Opus Gay.

Il prezzo? Perchè dovrei far pagare per una visione?
Oggi è tutto gratis. Poi da domani si vedrà!