lunedì 31 maggio 2010

Sui blog fiume: fenomenologia della noia di leggere.

Stasera, complice il nulla televisivo e la sparizione di rai2 dal televisore di Viale Brianza a causa della causa del digitale terrestre, mi sono avventurata nei più disparati blog gay che il mio click è riuscito a trovare. Devo dire che, un po' la voglia di leggerne molti e un po' la scarsa veste grafica dei suddetti, mi hanno fatto notare in modo particolare la mia noia nel leggere post eterni scritti in arial 10, roba che per distinguere le lettere devi ingrandire la pagina o ingoiarti lo schermo. Blog difficili da metabolizzare al primo assaggio, incomprensibili al povero utente che vi si imbatte la prima fatidica volta, blog pieni di nomignoli legati alla qualsiasi, comprensibili solo dopo una tesi di laurea a riguardo, blog narranti i particolari più lunghi di un dialogo, ma soprattutto bolg pieni di parole.

Badate bene, non sto dicendo che essi siano "il male", che siano "sbagliati" o "privi di senso", dico solo e semplicemente che non riesco a leggerli.

Per questo il SorellaJcfanclub non è così; esso è piuttosto come una scatola di pavesini: uno snack gustoso, veloce e privo di grassi inutili. Chi si imbatte nel SorellaJc deve poter scegliere se assaggiare solo un biscotto, gustandolo in pieno, o se farsi prendere dall'intera confezione, dove un pavesino tira l'altro, formando un racconto dal gusto leggero e semplice, ma dietro al quale si può anche leggere qualcosa di più.
Insomma, non dico che i blog seri, prolissi e profondi non vadano bene, anzi, ma ritengo che non siano la forma più adeguata per narrarsi, o meglio, è La forma di narrazione, ma è più un diario che un blog, e non tutti potrebbero aver voglia di leggerlo.Un blog è una forma fine (ma anche grossolana) di intrattenimento, al lettore va dato di tutto, sia la propria legittima paranoia che un post più sfizioso o anche semplicemente più cretino, ed il tutto sempre, e sottolineo sempre, in una forma grafica la più scorribile possibile, tramite foto, grassetti, cambi di scrittura e perchè no, nel corpo del testo, battute e un bel po' di sana ironia.

Questo secondo me è un blog, e qui smetto di essere prolissa e vi auguro la buonanotte, ricordandovi che..
è sempre l'ora dei pavesini.

Il lato divertente della palestra (e il lato A di Fabio).

Ho visto cose..
Oggi, penultimo giorno di permanenza a Milano, me la sono veramente divertita in palestra.
Mi sono trovata, come per caso, a dovermi alternare in panca piana con un personal trainer che dire frocio è dire poco, bonazzo ma più minuto rispetto a Dio1 Dio2 e Dio3, al quale tra l'altro, senza che lo chiedesse, sono dovuto andare in soccorso sennò si faceva schiantare il bilanciere in faccia.
Dopodichè, c'ho un po' scherzato sopra e l'ho aiutato altre tre volte (non che servisse sempre, ma sembrava sempre sull'orlo del baratro) per poi spizzarmelo ogni tanto con beata nonshalance.
Nel frattempo l'altro personal gaio, l'omo toscano patito del Barbarella, era in sala pesi a fare la prima donna con altre due ai quali mancava solo il boa di struzzo al collo ed erano a posto; ma devo dire che lui e uno degli altri due erano belli trombabili, e questo va sempre bene.
Poi in spogliatoio è tornato spavaldamente Fabio.
Mio dio che bonazzo, e scusate l'italianismo!
Ovviamente, seppur bono come il pane, probabilmente ha qualche rotella spanata, tanto che oggi tentava inutilmente di aprire il mio armadietto (abbiamo la scheda elettronica, ma tesò, se è quello sbagliato non va) tanto che ho dovuto dirglielo io, sempre ironizzando, facendogli presente l'errore, dicendo che a volte capita.
Non so perchè, e manco me ne importa, dopo la mia doccia, se la fa anche lui e, nonappena uscito, comincia ad asciugarsi arrivando ad una vera apoteosi fisica:
si è praticamente messo in linea retta di fronte a me (cmq a 3 metri di distanza, lui era davanti a uno specchio total body) e ad un certo punto ha smesso di guardarselo allo specchio e si è girato dalla mia parte (o cmq in modo che io vedessi) asciugandosi il culo con l'asciugamano aperto, con l'effetto che gli ho visto per più del tempo cappellanamente sopportabile ciò che non dovrebbe essere nominato!
Giuro, gli ho visto l'uccello, e signori, che uccello!!!
Oltre al corpo scolpito nel marmo, la pelle colorita e priva di nei, un cazzo enorme, lunghissimo, roba che terra lo chiama, e scusate se lo ripeto ma è lungoooooooooooooooooooo!!!!
Santo iddio cosa non ho visto! Sotto le coperte, ma anche sopra, con quell'uomo è un cazzo di festival! E quando dico cazzo, dico cazzo!
Cmq, la morale della favola, oltre che ci riprovo a settembre (possibilmente più muscoloso e con l'opzione di depilarmi, cosa che cmq non riesco bene a tollerare) è che è molto più divertente farsi pippe mentali e magari veri giochi di sguardi con chi sai gradire la ceppa!

Ergo, a settembre, si comincia coi locali gay, a fare la pazza scatenata, tipo Snooky di Jersey Shore! Oh yeah!

He is back: sbarca su youtube il video di Get Sexy!!!

Giuro, è da tre giorni che sbavo per commentarlo assieme a voi.
1. Con le spalline nere ed il trucco dark sembra Rihanna.
2. Adoro, sia lui che Rihanna, il che è ovviamente un complimento.
3. La versione vestito fucsia e spalline volume 2 ci piace troppo.
4. La versione canotta da discoteca in piena estate toglie glamour al video, sa tanto di home made in un video che invece ha più qualità di molti di quelli che girano per mtv.
5. I ballerini all in white con colletti giganti in perfetto stile germanotto sono già un must. Tutto il convento ne vuole uno.
6. Il setting del video è qualcosa di spaventosamente nobile e glamour: ci piace.
7. La tipa velata che mangia la banana ad inizio video è impagabile, per tutto il resto c'è il manzo discount.
8. Osvaldo che guarda dall'alto il suo lui, circonfuso di cellulari fucsia e i-phone flashanti è una delle scene che amo di più del video e che fa mooolto star di hollywood.
9. Che il tipo sia un prete? Oh my gold, ma è un video cappellano!
10. Il drink con scritto sexy è il sogno di ogni consorella che si rispetti: fallo bere al tuo non +1 e diventerà in un attimo il tuo schiavo sessuale preferito.
11. Tanto di cappello per le coreografie: quest'uomo canta, balla e fa cose che non possiamo dirvi tra l'una e l'altra, cosa volete di più dalla vita?
12. Ho scoperto che ha 25 anni, amò, parlo a te tesoro, ma mi spieghi qual'è il segreto dell'eterna giovinezza? A me che ne ho 23 ne danno 25, e io a te ne davo al massimo 22! Dimmi qual'è la ricetta magica! Forse del sano ... ?
13. Dulcis in fundu: è tre giorni che l'ascolto in rotazione! Se non è missione compiuta questa non saprei dirvi cosa lo è.
Get Sexy!

Piccolo off topic.

2148 visualizzazioni in poche settimane (non più di tre).
Devo dire che qualcuno allora mi segue per davvero!

Grazie, grazie di cuore a tutti!!!

Il manzo discount in: missione estate!


Diciamolo: questo, per noi, è un dannato periodaccio.

Ci impongono di studiare, di dare esami, o, ancor peggio, di lavorare; ma la nostra mente è attratta da una sola cosa: il sesso!

Sapendo quindi il "vorrei ma non posso" o il "vorrei ma non ho tempo" di molte di voi, ho deciso, di comune accordo con le consorelle, di darvi una bella boccata di manzo fresco.

Ecco a voi un leggiadro sexy car wash:

Ditemi voi cosa c'è di più sexy di un uomo che tiene in mano una pompa....bhe dai, non fatemelo dire.

domenica 30 maggio 2010

Boys and rents.


Diciamo pure che ultimamente, riflettendo tra me e le mie molte personalità, ho riscontrato una certa analogia tra i ragazzi e gli appartamenti in affitto.
Ah, non che entrambi si possano affittare, oddio, anche, ma non intendo questo.
Piuttosto, nel cercarli, si parte sempre pretenziose:
-il ragazzo deve avere l'addominale scolpito, il viso carino, l'occhio da cane bastonato che vuole essere coccolato (o da maniaco sessuale monogamo), il pettorale tanto ma non troppo, il bicipitino magari con tatuaggio egiziano, le chiappe sode e le gambe ben piazzate, il tutto con meno peli possibile.
Ah, e ovviamente deve essere simpatico, carino nei modi, fascinoso, attraente, infoiato ma con garbo, intelligente, di buon gusto nel vestire e nel mangiare, e possibilmente ricco.
- l'appartamento, o meglio la stanza, non deve costare troppo, deve essere ampia spaziosa e luminosa, ma non caldissima, dotata di mobili nuovi, di ampio armadio, di una scrivania nuova in ebano antico, di una sedia girevole da ufficio, di una scarpiera a muro capace di contenere tutte le scarpe di Carrie, con un balconcino che da su una strada secondaria, ma comunque con finestre coi doppi vetri perchè voglio dormire nel silenzio più assoluto.
Tra l'altro, deve far parte di un appartamento grande e centrale, vicinissimo ad una metro se non due, con al suo interno aria condizionata, frigo nuovo di trinca, freezer, cucina ikea con inserti in marmo e pietre del Sudafrica, sedie ergonomiche e tavolo da sei, lavatrice, lavastoviglie, forno a tre piani con sistema di isocottura, box doccia preferibilmente con getti idromassaggio, cesso grande e confortevole, sanitari laccati oro e un bidè faraonico.
Ah, dimenticavo il letto a doghe in legno da una piazza e mezza, l'ascensore con profumi mediorientali e il salottino con tv lcd schermo ultrapiatto con sistemino Bose dolby sourround.
Dopo, vista al scarsa quantità di uomini e di immobili di tal genere, o meglio, visto che noi di fatto non possiamo permetterci nè gli uni nè gli altri, ci si comincia ad accontentare.
- l'uomo deve essere bello sì, ma in modo informale, e passiamo volentieri sopra al dente storto e al capello che comincia a diradarsi se il nostro pargolo mantiene almeno un sorriso da fulminio, la beneamata tartaruga e magari delle chiappe di marmo.
- l'appartamento deve essere grande sì, ma non un attico, e passiamo sopra al fatto che il cesso sembra tanto un campo di sterminio, se almeno la camera non è in condivisione con Alien e il letto non cigola quando mi ci appoggio, e se ho in dotazione almeno il cavo tv in camera, la tv in cucina, e l'uscita di quattro metro su tre sotto casa.
Dopo ancora, visto che anche le nostre pretese ridotte sono maggiori di quelle di qualsiasi essere umano le riduciamo ancora, conscie di essere al punto di non ritorno: siamo fameliche!
- l'uomo allora come minimo deve essere gay (se siamo uomini, sennò gli deve piacere la cosiddetta), deve respirare, camminare e parlare con una certa scioltezza, non deve essere più basso di 1.75, non deve avere la pancia e se si vede qualche linea di muscolo applaudiamo, diciamo che ci va bene magretto ma con un bel viso, vada pure un difettuccio o due, ma non deve puzzare o sembrare un gremlin appena uscito dalla tana.
- la casa deve costare quanto e non più di quanto possiamo permetterci, deve essere ad una distanza ragionevole dalla metro e questa metro deve essere ad una distanza ragionevole dal duomo, gli inquilini basta che non rompano e che non occupino il bagno più di quanto lo fa la sottoscritta, la camera deve avere almeno un letto dormibile, una scrivania scrivibile e un cazzo di cavo tv.
Se non esiste neanche questo, bhe, sapete cosa vi dico? Resto casta e senza appartamento!

Una margherita.

Giuro, sono arrivato alle lacrime dal ridere, e il top è l'episodio della margherita....bhe, guardare per credere.
Questi due sono deliberatamente geniali.

Trionfo di manzi con spolverata di cannella!

Scusate, ma penso che ogni commento sia assolutamente inutile, tranne dire che, alla facciaccia delle femministe, qui non è la donna ma l'uomo oggetto a fare addirittura senso in tanta corporeità priva di viso ed espressione, se non della propria tantezza.

Per pochi minuti ho veramente capito come sia assolutamente inutile diventare così se poi ti fanno ballare come una scimmia nehandertaliana. Cmq bellissimi manzi, niente da obiettare.

sabato 29 maggio 2010

Varie, future ed eventuali.

Oggi è successa la qualsiasi
1452 cose in una sola piccola giornata.

N.1. Della grandine improvvisa.
Pazza Milano amala.
Quest'anno, anche a detta degli stessi milanesi, la pioggia è stata più del solito, e a mio personalissimo calcolo, tra pioggia neve e grandine sono passati il 70% dei giorni nella grande città.
Devo dire che dieci minuti prima ero in piazza duomo, e poi, arrivata a loreto, decido pazzamente di fare la spesa nonostante i nuvoloni transessuali in cielo e la completa assenza del mio ombrello, lasciato a casa perchè non in pandan con la mia parure bianca.
Entro al Pam che non piove ancora, non vi dico cosa succede quando entro al supermercato vestita come al mio solito (mi guardano anche gli scaffali...bhe, suvvia, una suora vestita di pizzo bianco e con un'enorme croce di diamanti neri al collo, sticazzi che mi guardano! Insomma, vorrei anche dire.), faccio la mia solita spesa ed esco, tadan!
Grandine.
Ma dio rompi coglioni! Che cazzo ho fatto di male oggi? Eh, me lo sai spiegare?
Cmq, tra una cosa e l'altra, sono riuscita a farmi dare un passaggio sotto l'ombrello da un distinto signore in abito gessato scuro, agè ma cordialissimo, mi ha accompagnato fino all'ormai famoso n.8 di viale Brianza.

N.2 Del Barbarella sailor night e dei clubs in generale.
A san Babila trovo qualcosa come tre maxi-manzi in costumino ino-ino da marinaretto, roba che ho detto che pure a Milano andare conciati così pareva un po' troppo, e difatti non erano lì per rimorchiare ma per dar via volantini del Barbarella, in serata sailor proprio oggi.
Sinceramente sto cominciando ad apprezzare il lato ironico di questi locali.

N.3 Della reiterata omofobia in Italia e di Immanuel Casto su Spetteguless.
Sempre sul notorio blog vengo a sapere dell'ennesima aggressione ai danno di un ragazzo gay e, tanto per non farci mancare niente, a Udine (profondo Veneto da dove la sottoscritta proviene) è successo un cataclisma attorno all'esibizione, sempre stasera, di Immanuel Casto (il Castodivo, nonchè eroico cantante di Anal Beat, più volte apparso su questi schermi) con tanto di manifesti imbrattati (in realtà i manifesti non erano pubblicizzanti il bell'Immanuel, ma una sana campagna contro l'omofobia) e di dichiarazioni politiche nefaste.
Questa, putroppo, è l'Italia che conosco.


N.4 Del libro della vita.
Giuro, tre cazzo di anni che cerco questo libro (La Fosca di Iginio Ugo Tarchetti, poeta "scapigliato" italiano dell'800) e in questa esatta edizione.
Questo è il libro di una vita! E' una figata pazzesca, un romanzo secolare.
Pensate che narra di una giovane, Fosca, brutta, bruttissima, perchè malata di tisi, ma nonostante tutto affascinante, tanto da far suo un bellissimo ufficiale che la vedrà morire proprio nel momento in cui la donna aveva, con lui, il suo ultimo orgasmo, in un rapporto sessuale lungo qualcosa come quattro ore.
Lode a Giuseppe Rao, il mio splendido professore di lettere dell'ultimo anno di liceo.

N.5 Delle pa-pa-paranoie considerato tutto questo.
Diciamo che si stanno un po' sciogliendo e che sto valutando sempre più seriamente al possibilità di sperimentare in tutta la sua discotecarità il clima gay milanese, per poi, perchè no, magari emigrare un'annetto durante il dottorato.

E poi.
N.6 un'intervista ad una grande personalità del mondo cappellano, presto, forse, su questi (o altri) schermi!

Pa-pa-paranoie?

Ho trovato carinissima l'interpretazione che è stata fatta del mio sogno che, diciamo, in sintesi, mostra alcuni nodi scoperti della mia personalità:

- in fondo in fondo c'è una parte di me che non mi accetta come gay, o che quantomeno vede più normale e più degno di salute pubbilica un etero, di qui anche tutti i miei dubbi lesbici, spinti non dall'ormone (e quando mai!) ma da una sorta di super io che mi dice: etero è bello, etero è giusto.
- di riffa e di raffa, mi ritengo sia superiore che inferiore agli altri; perchè mi ritenga superiore non penso necessiti di lunghe indagini, io sono un fottuto genio punto e stop, ma quanto all'inferiore mi interessa alquanto, infatti mi sentirei inferiore in quanto gay (questo dice l'interpretazione, io personalmente ho sempre ritenuto di sentirmi superiore in quanto gay, perchè diversa ed eccezionale....ma di fatto potrebbe essere che io sia così spinta a volere una vita "normale" da percepire emozionalmente tutta questa "superiorità" come un difetto, così come ogni diversità in genere....vorrei essere bella, vorrei la pelle di un bambino, vorrei vorrei...insomma, vorrei aderire ai modelli imposti dalla società e, quindi, chiunque non corrisponda a tali modelli per me è out, me compresa, nonostante la mia strenua lotta per rimanere in).

Capite come tutto questo mi blocchi, portandomi a "cristallizzare la mia situazione", come ben dice l'anonimo psicologo!

C'è quindi da capire ora quello che vorrò fare a settembre, per non perdere altro tempo della mia vita. Diciamo che io avrei pianificato di affittare un appartamento gay friendly, o cmq di uscire a locali tramite le poche conoscenze che SorellaJc ha, almeno su facebook, o mal che vada uscire da solo.

Sta di fatto che però, se sono emotivamente bloccato, tutti questi rimarranno solo buoni propositi.

Che siano solo paranoie?

The emancipation of Heidi!!!

Ebbene sì, la nostra neo-giunonica diva ha finalmente deciso di mollare quel pazzo del marito: Spencer Pratt!!!
La bambola ha finalmente reciso i fili del burattinaio! Gioia e gaudio in tutto il regno!
Heidi, tanto figa quanto rifatta, ha preso la decisione che entrambe se sue tette, nonchè il resto delle sue amiche sane di mente, le consigliavano da tempo: dare il benservito al maritino pazzo, spendaccione, volgare e completamente in fissa con i cristalli.
Certo è che, per una che fino a poco tempo fa diceva: "who am I without Spencer?", affermare oggi, su Twitter, "I'm not Heidi Pratt, I'm Heidi Montag" è una fottuta quanto insperata riappropriazione di identità; sperando sempre che non sia una mossa studiata assieme al maritino, tipo le coppie nostrane, una per tutte Giovanni Conversano e Serena Enardu, che ormai sappiamo essere fatti l'uno per l'altro e per le copertine....e di certo Heidi e Spencer non hanno mai fatto mistero di essere affamati di fama.
Ma se come tutte le pupe del mondo si augurano tutto questo fosse veramente vero, bhe, allora c'è da festeggiare; perchè suvvia, lei avrà pure fatto dei fail colossali (probabilmente Superficial è l'album che ha venduto meno nella storia del mondo), ma è anche l'unica dei due ad aver fatto qualcosa, a meno che insultare le persone via social network non sia qualcosa che fa curriculum.
E io stessa mi sento di dare un consiglio alla divina Montag: trai ispirazione da questo fallimento amoroso per un nuovo, splendido, album! O per un film, un opera di teatro o semplicemente per un A shot at love with Heidi Montag, giuro che gli ascolti andrebbero alle stelle!!!

venerdì 28 maggio 2010

Leave Rihanna Alone!

Sì, non volevo, ma mi tocca rifarlo, quando esce un nuovo video lo postano tutti e la cosa mi secca non poco, ma non posso non difendere a sottana tratta la mia stimatissima Rihanna!
Oggi infatti è uscita col video del singolo europeo (dacchè Rockstar 101 è quello americano): Te Amo, un polpettone lesbo chic dalle sonorità spagnoleggianti.
I Sancta Sanctorum continuano ad avercela con lei, dandole della poraccia, ma suvvia, se Rihanna è una poraccia Ke$ha cos'è?
Guardiamoci negli occhioni, mettiamoci una mano sul cuore e poi vediamo se riusciamo veramente a dire che questo video, dalla superba fotografia e con due notorie gnocche che si sbattono per i castelli della Loira, è una vera e propria cagata!
Povera cara, a me piace, ma c'è chi non ha occhi se non per il proprio culo (già mi immagino le teste che si girano a 180 gradi come una civetta, per non parlare di esibizioni similari a Linda Blair, che, per chi non lo sapesse, è la bambina dell'esorcista) e non riesce a dare a Rihanna quello che è di Rihanna...ovvero?
E' un ottima artista, una grandissima sorca, e una degna portatrice di cosce enormi spesso insaccchettate a dovere in incontinenti calze a rete.
Ah, la canzone la trovo carina, nulla di breathtaking ma decisamente non una cagata.
Ah2, l'altra gnocca è Letizia Casta.

Baci a tutte.

Torna Osvaldo Supino con Get Sexy!!!

Da niente a tutto!
In pochi anni Osvaldo, con cui ho avuto l'onore di avere qualche contatto web da suora ad artista, è diventato un cazzo di mito: osannato da nientepopodimeno che Vanity Fair e dal Tg1 (che giustamente invece di parlare male di Berlusconi trova almeno il tempo di deliziarci con altre, più gaye, notizie) è di fatto la young star più cliccata della rete.

E ce credo!
Non so se avete visto i video, ma la produzione è decisamente qualcosa di americano, e come disse Sconsolata: la classe non si sciacqua, e il nostro ragazzo ne ha da vendere!!!
Devo dire che non fa nulla per nascondere di essere una Cappellana (diciamo un po' frocia persa), ma la cosa non può che farci piacere, sono simili talenti a dover e a poter tenere in piedi la bandiera cappellana nell'universo.
Il video trabocca di spalline, di ballerini germanotti vestiti di bianco e di un manzo che in realtà si svela essere un religioso...

Essendo ancora fottutamente in esclusiva per Tgcom non posso pubblicarvi direttamente il video di Get Sexy, ma posso almeno darvi la tanto discussa copertina (dove sembra una Pussycat Doll) e il link dell'articolo su Tgcom, cmq più che raggiungibile anche per conto vostro:
E poi ditemi se non ho ragione!

Sognando il mio personal trainer...

La canotta è fondamentale...
Sta notte ho sognato il mio M.
Giuro lo adoro; adoro come riesca ad essere completamente immune a tutte le mie infinite paranoie presentandosi ogni volta con un sorriso disarmante e con una semplicità unica.
Anche il mio inconscio ha capito che è etero, ma non per questo intende fermarsi, a modo suo sogna...
Ebbene, sogno di essere in camera mia, di sera, in pigiama, e M. già in camera, la sta guardando e mi fa in complimenti di come, nonostante i coinquilini di merda, io abbia selezionato un gran bell'appartamento, e comincia a testare il letto.
Orientato al contrario del solito, il mio letto, nel sogno, risultava non solo in doghe in legno (come cmq è) ma anche con la testiera alzabile elettronicamente (come sono donna del lusso..), e allora lui comincia prima a giochicchiare con il pulsante che la manda su e giù, e poi, suppongo già senza maglietta e con pantaloncini corti da palestra, ci si distende sopra e cominciamo a parlare, lui sul letto e io sulla sedia di fronte.
Dopo un po' che parliamo, dato forse il fatto che io ero così distante, mi invita a distendermi a letto con lui (io sono tipo in pigiama azzurro con strani disegni sopra, ma non sembra sbattersene, anche eprchè parliamo da perfetti amici...solo che uno dei due è frocio) e dal parlare vicini finiamo semi abbracciati (alla Maicol e Giorgio...oh my gold), lui di schiena e io più o meno aderente ad essa ma col busto un po' più sù, così da potergli accarezzare la testa.
Penso dopo dieci minuti buoni di grattini entra dalla porta della camera Mattia il vicino figo e ci guarda un attimo perplesso, ma io, con la più grande nonshalance del mondo gli dico: "non pensar male, siamo (solo) amici, M. diglielo tu", e lui prima asserisce e poi dice che stavamo solo provando il letto, nel senso più buono dell'intenzione.
Dopo un attimo di scompiglio coi vicini (ripeto che è un sogno, non riesco a ricordarmi tutto), questi escono ed entra Z. un tipo del paese mio, che nel sogno improvvisamente risulta essere mio compagno di stanza nel mio che risulta essere un letto a castello, infatti, per lanciarmici con M. ho dovuto buttare la sua roba sul letto di Antonello (il mio attuale compagno di stanza, il cui letto c'era anche nel sogno, facendo della stanza una tripla) e spostare la parte sopra del letto a castello (quella di Z.) con le rotelle che aveva.
Ergo io e M. ci alziamo, io mi scuso allegro con Z. e il sogno di fatto finisce.

Scusate ma questa cosa è troppo top.
Notare che per tutto il sogno era chiarissimo che M. fosse etero.
Oh santo Cristo come mi piace!!!
C'avesse un gemello gay...

Se c'è uno psicologo tra di voi mi spieghi il significato del sogno, anche se penso di averlo già intuito da sola...

giovedì 27 maggio 2010

Pass by.

Oggi ho saltato un'altra staccionata: un 30 ed un'ottima esposizione in saccoccia, ora è il momento di andare oltre.

Sinceramente mi sto chiedendo cosa fare della mia vita, ma soprattutto mi sto chiedendo cosa fare di me tra un esame e l'altro; la vita è lunga, la vita è grande, non penso sia corretto continuare a passare le serate da solo di fronte alla tv, i pomeriggi tra lo studio, la noia e la palestra e le mattine o ai corsi o sul computer aggiornando la mia vita web.

Le cosa da poter fare sono potenzialmente infinite, ma serve qualcosa, dai soldi ad una mera opportunità, perchè non sempre serve o non sempre basta avere una disponibilità finanziaria; di disponibilità ne servono altre: disponibilità di persone, disponibilità a viaggiare, disponibilità a mettersi in gioco e disponibilità a distruggere le proprie barriere per instaurare nuovi confini, laddove soffia il vento.
E, già lo sappiamo, nessuno sa dove soffierà il vento domani, nessuno sa chi e cosa toverò altrove, e nessuno sa dove potrei andare, dove dovrei essere, cosa il mondo potrebbe offrirmi e cosa potrei offrire al mondo.

Magari mille novizie mi stanno già aspettando, perchè privarle di una guida spirituale?

mercoledì 26 maggio 2010

Santa Spears spopola su Twitter!

Per i Germanotti si sa le reali minacce sono davvero poche, ma c'è da dire che senza dubbio, in quanto alla conquista della popolarità mondiale, Santa Spears e la prima e la peggiore degli incubi della sfavillante Gaga.

Ancora una volta Britney ha racimolato un altro record: è diventata regina di Twitter! Lei e non più quel fregnetto di Ashton Kutcher, uno dei simboli del microblog, tra l'altro il primo che, nell'aprile dell'anno scorso, aveva raggiunto il milione di fan.
La forza magnetica del gossip scorre a fiumi nelle vene di questa donna che, senza far niente, macina record, per non parlare dei due splendidi album (Blackout e Circus) sfornati senza voce e sotto l'effetto di potenti visioni notturne di Madonna vestita come Miley Cirus!
Insomma, il mondo del pop sta sinceramente vivendo una fase traumatica, troppe regine si contendono il trono, per non parlare delle cortigianotte ubriache di ambizione.

Se la signora Ciccone resta e resterà nei secoli la Regina Madre, Britney si sta giocando la successione al trono, contesale essenzialmente dalla dea germanotta e da qualche altro migliaio di illustri sconosciute.
Resta il fatto che, a quanto pare, Britney a quella corona non vuol proprio rinunciare!

Delle illusioni musicali..

E' tutta oggi che ascolto questa canzone, ma è solo l'ultima di una lunga serie.
Questa ed in passato molte altre mi dà una sensazione di libertà, di infinite possibilità e di felicità possibile, solo che di fatto tutto questo è ben lungi dal vero.


Non ci resta che ascoltare?

martedì 25 maggio 2010

Della postura da uomo e di chi mi crede etero!

Diciamo spalle, culo e petto in fuori.
Giuro su mia madre che il culo di M. mi fa letteralmente morire. Lui ha questa postura così da uomo, così potente, così virile...queste spalle larghe e possenti, arcuate in fuori come quelle di una statua, e quel maledetto benedetto culo di marmo, inspiegabilmente più in fuori delle persone normali, ma non da checca sculettante, ma da uomo duro, saldo nelle sue guambe e nel suo possente gluteus maximus.
Giuro, devo resistere solo giovedì e poi posso dire di essermelo tenuto amico senza farlo sclerare.
Giuro (per la terza volta) che mi dispiace che in sala pesi si crei quell'imbarazzo dato dal fatto che siamo a due centimetri senza fare un cazzo e non ci parliamo (sempre dopo i primi dieci minuti in cui ci salutiamo e parliamo come amiconi); penso che lui abbia capito che io sia un ragazzo strano, magari introverso (giuro [e 4] che non so cosa possa passare per la sua testa a riguardo) ma spero vivamente che non mi veda come uno stalker, anche perchè per evitare che lo pensi più lo evito che lo cerco.
Cmq a settembre qualsiasi sospetto gli sarà passato, tanto è etero, magnifico ma ingenuo.

Oggi poi, in metro, è successo l'improponibile:
un bel ragazzo, viso pulito, occhi azzurri, pelle perfetta tranne un'arrossamento sopra la guancia, bellissime braccia, bicipiti gonfi, polo da soldi e scarpe che costavano più di me, si è messo a fissarmi di sottecchi.
O meglio, mentre io ero intenta a fissare le ballerine pitonate della tipa di fronte a me, le cui orride dita dei piedi emergevano come foche scancheniche dalle scarpe sformate, probabilmente perchè di uno o due numeri più piccole del necessario, alzando lo sguardo mi accorgo che questo manzetto mi stava fissando, ma nonappena se ne accorge distoglie lo sguardo, come se lo avessi beccato in flagrante.
Successivamente testo la cosa e vedo che fa esattamente come me quando fisso un etero, ovvero lo fa di nascosto, lo fa quanto più possibile, distoglie strategicamente lo sguardo ed infine, quando all'altro è ormai ovvio che lo stai fissando, prende in mano il cellulare e fa tutt'altro.
Insomma, povero caro, mi credeva etero, ma non sapeva...
Suvvia, avevo una cazzo di maglietta con una zebra davanti, e poi bho, son contenta di poter passare più che inosservata, ma suvvia, questi sono dannati incidenti che non dovrebbero succedere.
Non mi inoltro in discussioni che potrebbero confliggere col post di sotto, ma sono questi quei casi in cui io stamperei gay sull'orecchio destro di tutti noi, in modo che se ce n'è ce n'è e sennò te ne fai in fretta una ragione.
E chissà cosa avrebbe stampato sull'orecchio M...

Io non ci sto!

"Siamo seri! Per conoscere un gay bisogna andare nelle università? Gli studenti, forse. Per tutti gli altri, le uniche possibilità sono: associazioni gay, luoghi deputati alla socializzazione gay, portali web per gay. Il gay, a differenza di un etero, non ha stampato in fronte il marchio che ne determina i suoi gusti sessuali, quindi gli risulta difficile incontrare i suoi simili tramite canali convenzionali."

Scusate ma questo commento (ad una mia risposta su un notorio blog) rappresenta la morte dell'omosessualità!
E' ovvio che finchè si fa della ghettizzazione un vanto o, ancor peggio, un ovvietà è sinceramente ovvio che la comunità gay in Italia non caverà mai un ragno dal buco.
Non dico che le soluzioni ci siano, ma si potrebbero creare, ecco, io dico solo che non ci sto!
No more ghetti!!! Please!

Dell'incoerenza delle risposte agli annunci.

Io gli sparo!
Cioè, non è possibile, cerchi una cosa e ti offrono l'opposto. Such a trash tragedy.
Di cosa parlo?
Bhe, potrei tranquillamente parlare di Gayromeo, dove vuoi un uomo e ti si presenta una donna trans, dove vuoi un uomo altletico e ti si presenta un grassone, dove vuoi un ragazzo giovane e ti si offre un cinquantenne con le tette che giungono alle ginocchia.
Parlo invece di annunci immobiliari:
se cerco un cazzo di locale a 300 euro più 5o di spese al massimo, e sottolineo al massimo, mi si offrono cameroni da 375, o da 400, o 450, insomma, la gente non sa affatto contare;
se cerco una cavolo di camera nei pressi della metro mi si danno volentieri posti al di là del passante ferroviario, o a Milano Nord/Sud/Est/Ovest (leggasi periferia), o in zone completamente sprovviste di quell'indispensabile mezzo di trasporto;
se cerco una camera singola od una doppia mi offrono una tripla, una quadrupla ed un monolocale in condivisione con quattro marsupiali!

Basta, io li odio tutti!!!
Ma insomma, più che scrivere il tutto a chiare lettere sull'annuncio, magari pure in maiuscolo, che cazzo devo fare? Aspettare budda?

Nel frattempo non rispondo a chi dimostra di non saper leggere.

Pop-rock star: Rihanna disturbiata in Rockstar 101!

Tanti diranno che è poraccia, tanti diranno giustamente che di travestrsi da Slash non se lo poteva permettere, ma io vi dirò altro.
Questa donna è di fatto una delle migliori sfornatrici di video del pianeta terra, certo, non è Lady Gaga, ma di sicuro in questo BELLISSIMO video c'è del fottuto estro gremanotto!
Rihanna è finalmente tornata a Disturbia, il look dark, l'ambientazione notturna e un video fortemente claustrofobico, con un make up pazzesco, un look animale con catene (che a onor del vero fa tanto Kelis di A Cappella), un parruccone e un abito a sboffo gessato con generoso scollo, il tutto nella "city of wonders" che ritorna, almeno evocata, in "big city, bright lights" del ritornello.
In altri anni e in altre circostanze, ovvero prima del dominio germanotto sul mondo, questo video sarebbe stato lodato a destra e a manca come una dannata opera visionaria, un avanguardia visiva e una coerenza del personaggio come poche; solo che ad oggi non è nè la prima nè la sola, ma volete forse mettere questo splendore gotico con quella poracciata di "not myself tonight" della Aguilera?
Insomma, c'è modo e modo nel fare i video, e Rihanna ne ha capito più di qualcosa.

Contando che è solo una misera essere umana, in confronto all'invasione gagaliena, direi che potrebbe tranquillamente essere la principessa di questa terra.

Quando dico domani intendo domani!

Ve lo ricordate Totò quando diceva, in uno dei suoi tanti film, "se ho detto che pago domani, pago domani", e ogni giorno ripeteva "domani, perchè oggi è oggi, mica domani".
Ecco, domani e ancora domani: l'esame è stato rimandato a giovedì.
Neanche male, così oggi posso andare in palestra e domani posso fare l'esposizione senza grossi grilli per la testa.

Baci.

lunedì 24 maggio 2010

Domani.

Domani esame.
Dopodomani esposizione.
Fino al 2 cazzeggio e palestra.
Dal 2 in poi ritorno a casa, studio e lavoro, finalmente un po' d'estate.

sabato 22 maggio 2010

Tea time at home.

Nanopausa da studio, mi getto sul blog.
I due colloqui, per fare l'animatrice pagata in centri estivi, sono andati benone, anche perchè da buona religiosa ho la bellezza di 7 anni di esperienza sul campo; spero perciò di poter definitivamente dire addio all'opzione scaricatrice al mercato ortofrutticolo di Treviso.

Lo studio procede, si suppone un altro trenta, ma ogni tanto mi vengono dubbi lesbici, bha, vedrò di seppellirli abbastanza a fondo da non doverli più rivedere.

Saluti da parte mia e di Heidi Montag.

venerdì 21 maggio 2010

Oggi nuovo colloquio di lavoro, inaspettato, mò fuggo..

Home and well!

Selvaggiamente, lotto per avere un lavoro e una vita futura.
Nei campi brulicanti di nulla della pianura padana, posso però dirvi che il colloquio pare sia andato più che bene, e che mi faranno sapere dopo il 2.

Nel frattempo sono un po' a rilento per quanto riguarda il blog, causa studio intenso pro esame del 25 e successiva esposizione al laboratorio il 26.

See ya!

mercoledì 19 maggio 2010

L'invasione degli ultramodelli di A&F e l'improvviso ritorno a Venezia!

La Fitness First è stata improvvisamente invasa dagli impressionanti modelli dell'A&F di via Montenapoleone, ma no uno, no due, no tre, no quattro, ne avrò contati almeno dieci tra cui due gemelli tedeschi! Cazzo, ma proprio ora che devo tornare?
Suvvia.
Comunque oggi mi chiama una mia amica e mi comunica che l'ultimo lavoro che mi è rimasto sulla lista, ovvero di fare la bambinaia per due mesi in uno pseudo Grest fatto solo da infanti (ma con le mamme che pagano bene) fa i colloqui solo domani, ecco che io, appena uscita dalla palestra con un erezione (non certo per l'offerta di lavoro), corro in stazione centrale a cambiare il biglietto che già avevo preso.
E che sarà mai successo? 40 minuti di coda. Sticazzi!

Cmq, io che cerco lavoro come una puttana in saldo, certe cose me le chiedo, tipo:forse perchè ho ancora una dignità, per adesso.
Baci.

La canzone dell'estate: Immanuel Casto con Escort 25!

Tutto ora, tutto vero, tutto dentro, tutto in nero.
25 escort escort!
Da oggi è in high rotation nel mio lettore mp3.

Live the italian dream!

E' splendido!

Oggi ho finalmente mangiato con R., e devo dire che è fottutamente splendido, come persona intendo!
La cosa bella è che si potrebbe stare a parlare per ore, o almeno questa è la sensazione, ed è proprio questo il punto del post di oggi: mai consumare troppo una persona.
Se si sta troppo con qualcuno, e si parla per ore, giorni su giorni, anche anni su anni, a breve questa persona cesserà di avere segreti per voi, e perderà qualsiasi attrattiva intellettuale (non parlo del bene affettivo che rimane una vita).
Una persona è bella, affascinante, misteriosa, solo perchè noi la intendiamo come tale; infatti, una volta conosciuta, una volta privata della sua novità, una volta penetrati tutti i suoi pensieri, le sue convinzioni, i suoi modi di dire e di vedere la vita, per noi quella persona sarà solo una "Sfinge senza segreti" (che è il titolo, se non sbaglio, di un racconto poco noto di Conan Doyle, l'autore di Sherlock Holmes).
F. per me, seppure me ne fossi innamorato, era diventato una figura vuota, proprio quella sfinge senza segreti, che persa la sua millantata grandezza aveva anche cessato di affascinare.
Ma il problema non è l'altra persona, il problema è che noi pensiamo sempre che dietro alle persone ci sia "una caverna dentro la caverna", un pozzo assoluto e oscuro, che mai potrà essere esaurito, mentre non è così, le loro idee, le loro convinzioni, quelli che noi avevamo scambiato per segreti, sono in realtà solo i semplici componenti del loro quotidiano pensare, e sono veramente pochi, troppo pochi per non poter essere esauriti in breve tempo.
Il mio consiglio è allora di non consumare mai una persona, di non volerla conoscere per forza, di non strapparle tutti i suoi segreti, e di lasciare tra te e lei la distanza sufficiente per potersi continuare ad illudere che essa sarà un pozzo infinito, con cui si potrà parlare per ore.

E' il pathos della distanza, e così ogni incontro sarà un piccolo speciale sogno.

E che non si fraintenda, è solo perchè ho già consumato G. il mio ex-amico, F. la mia prima trancata sentimentale, e Arianna che pensavo essere la fonte dell'eterna giovinezza...solo che lei la trovo ancora gradevole, ma tutta quella magia, tutto quel pozzo, quella caverna dentro la caverna, quel mondo dietro il mondo, si sono spenti in una sfinge senza segreti.

Divorate le persone un po' per volta, così dureranno di più...

martedì 18 maggio 2010

Leaving Milan, preparativi per l'abbandono, si spera provvisorio.

A breve, il 2 giugno, tornerò definitivamente a Venezia.
Qualcuno direbbe "a casa", io sono dubbioso.
Venerdì torno, lunedì sono di nuovo qui, per l'ultima settimana...e poi via.
Ciao Viale Brianza n.8, ciao Milano, ciao palestra, ciao camera mia.
E non so se tornerò, cioè, dovrei tornare, ma non so se troverò lavoro, ergo non so se tornerò e in che pessimo stato di povertà dovrò farlo.

Il tutto è profondamente triste.

Spencer Pratt fa paura!

Vi prego, salvate Heidi Montag da suo marito!!!

lunedì 17 maggio 2010

La divina Lady Gaga mangia una Barbie sul palco!

Ecco, ora sappiamo che questa donna è ufficialmente Dio!
Suvvia, dopo Ozzy Osbourne, the godfather of metal, l'unico uomo che ha mangiato un pipistrello vivo, e Marilyn Manson, il reverendo, missionario del rock su questa terra, è oggi giunta la consacrazione dell'icona pop del 2000 (se degli anni 70 e 80 lo è stata Madonna, tuttora regina madre del pop, e negli anni 90 lo è stata Santa Spears da Kentwood, Britney per gli amici) Lady Gaga, nostra regina degli omosessuali!
E lei, la nostra nuova divinità, che dono migliore poteva farci nella giornata mondiale contro l'omofobia?
Mangiare una barbie!
Cioè, per favore, rendetevi conto della portata di questa azione! Questa donna è talmente abile nel manovrare la cultura pop del ventesimo secolo (sì, parlo del 1900, gnoranti!) da ingerirne addirittura le icone!!!
Un'autoproclamata icona pop che usa come burattini tutti gli elementi pop del secolo scorso, giungendo perfino ad inglobarli!

Suvvia, questa donna merita la nostra sempiterna devozione!
Ingocchiatevi e pregate di meritare almeno un morso!

Oggi giornata mondiale contro l'omofobia, ma tanto non ci caga nessuno!

Oggi sono pure andata (io e la mia faccia piena di fondotinta per l'occasione, pantaloni viola, converse viola, camicia maniche corte di zara in lino, e golfino leggero bianco aperto di pull and bear, e tracolla bianca in coordinato) ad una conferenza a riguardo, ma, guarda che sorpresa, gli unici presenti erano lgbt/cappellani/germanotti, ovvero tutti omosessuali e lesbiche!
Insomma, è come se i ciechi si dicessero tra loro che non è giusto considerarli diversamente vedenti, ovvero una barzelletta.
La comunità lgbt in Italia è morta in quanto NON ha rappresentanza.
Inutile parlarsi da soli, bisognerebbe fare lobby e appendere cartelloni ovunque!

Peccato che questa rimanga sono un'utopia cappellana!

Buona giornata.

domenica 16 maggio 2010

Contraccezione: ma te lo usi il preservativo?

Si parla tanto di scopare, ma non si parla poi "that much" di "come?", bhe, questo è il caso!
Perchè, che sia Aids, sifilide, gonorrea, papilloma virus, o anche semplicemente una gravidanza indesiderata, uomini e donne il sesso dovrebbero farlo per bene.

Partiamo da ciò che mi sta più a cuore: le donne.
Perchè se tra noi gay il problema della contraccezione è almeno presente, troppo spesso le donne si accontentano di poco, spesso la pillola e via.
Peccato che dopo succeda che, smessa al pillola, una gravidanza venga scambiata per il semplice sbalzo ormonale che provoca la cessazione della pillola...e poi vai col pupos!
Insomma, se una ragazza vuole rimanere incinta, benedetta lei ed il suo Giuseppe, ma se non lo vuole, bhe, allora c'è da darsi un'occhiata.
Ma se la maggiorparte è ben equipaggiata per non dare al mondo un altro essere umano, assai meno si preoccupa di tutto il resto che (oltre al beneamato cazzo) può entrare in contatto col corpo nell'atto sessuale, diciamo solo un bel po' di malattie, dalla A alla Z.

Il punto focale, però, che coinvolge sia noi gay che le nostre amiche è solo uno: il pompino!Oh my gold! Quale somma attività!
Ho persino sentito filosofie del pompino, etiche del pompino, deontologie dell'abboccata, cose serie, del tipo "è ontologicamente ingiusto farglielo venire duro, farlo venire e non ingoiare!", questo riferitomi come motto filosofico di una amica del tipo dell'Into the Wild.
Costei, come molte, fanno del pompino un'opera d'arte, una forma di esibizione della propria parte materna, un modo per calmare l'uomo.
Insomma, come dimenticare l'aforisma di Samantha (Sex and the City) che pronunciava imperterrita: "se le donne facessero più pompini governerebbero il mondo."
E poi, vogliamo essere un po' più spinti?

Il problema è l'ingoio!
Insomma, a me personalmente non è mai stato chiesto (ps: parlo sempre di web, di cazzo ho contattato solo il mio..), ma so di per certo che si fa.
Se lo si fa, le malattie te le becchi tutte...ah, ma non rimani incinta!
Sai, c'è chi pensa ancora di poter rimanere incinta con un rapporto anale...perchè, cito testualmente, "i due buchi sono vicini, e metti che io sia eccitata e la ... sia aperta, e ci cade la goccina..", oh my gosh, ma tesò, il birillo deve entrare tutto per qualcosa....e poi, no, gli sciacqui con la Coca Cola non funzionano. Se l'hai preso l'hai preso!
Cmq, ritornando a me...siamo davvero sicuri che non mandando giù si sia sicuri?
I pareri sono discordanti, e i preservativi sanno di plasitica...
Perchè si parla di "gusto", che gusto c'è a succhiare un sacchetto di gomma?
Comprendo che la cosa si stia facendo volgare, ma io personalmente non mi sono mai divertita tanto a scrivere un post, tra l'altro che ritengo effettivamente utile e sano per la conversazione.
Da quanto ne so, infatti, è quasi universalmente viva la pratica di spompinare (scusate il francesismo) senza condom, il che, coito interrotto o meno, dà di fatto dei signori rischi.
Su internet c'è scritto che i rischi sono minimi...sì, ma se poi ti ritrovi con i coglioni gonfi come dei cocchi per settimane a chi dici grazie? Alla Fata Turchina, o a quello stronzo che era andato con tutta la squadra di rugby prima di giungere da te?

Perchè è il passivo (o la donna) che rischia sempre di più!
Insomma, pensiamo ad una ragazza che trova un bel manzo al locale, si guardano, si vogliono, si appartano in macchina (o addirittura nel cesso del locale) e parte il lavoretto di bocca.
Di fatto la donna il pompino non se lo può far fare, diciamo non in senso letterale!
Certo, c'è il cunilingus (che ho scoperto essere il sesso orale fatto alla donna) ma è grossamente sottostimato rispetto al suo correlativo maschile...non per nulla Freud aveva ritenuto il Fallo come il centro di tutte le pulsioni umane, femminili e maschili.
E poi dategli torto!

Cmq il tutto, tra il serio e il faceto, vorrebbe porvi con ironia delle domande rispetto alla vostra vita contraccettiva, ovvero:
ma sto benedetto preservativo lo usate o lo impiegate solo occasionalmente per decorare la tovaglia?
Ed il pompino? Con o senza?
Insomma, siete o non siete la fata Turchina?

sabato 15 maggio 2010

Aids shock

Giuro, un ragazzo bellissimo.
Girando su gayromeo, nel mio solito tour di chi c'è di scopabile, mi sono imbattuto in questo profilo. Lui ha l'hiv.
Sgrammaticamente, con molte k, senza accenti e con poche h, mi ha abbastanza sconvolto:

"Grazie x i vostri messaggi e l affetto. CE L HANNO PIU PERSONE DI QUANTO NE POTETE IMMAGINARE... NN E UN PROBLEMA LONTANO E LEGATO ALLA SOLA AFRICA... PURTROPPO C E E BISOGNA AFFRONTARLO... ,conoscere il proprio stato e indispensabile anke x salvaguardare la propria salute,finke si e in tempo. TUTTI POSSONO AVERLO.,NN CE FISIONOMIA ESTETICA KE RAPPRESENTA UNA GARANZIA DI SALUTE.SIAMO TUTTI POSSIBILI AMMALATI.E A ME PERSONALMENTE NN E ANCORA E X NIENTE KIARO COME MI E CAPITATO. NN SO DA KI E STATA DIFFUSA LA NOTIZIA KE L HIV OGGI NN E PIU TEMIBILE...SPESSO HO SENTITO DA PIU PARTI IL PARAGONE"PARI AD1EPATITE"...,NN RIESCO A CAPIRE SE LA PROPOGANDA E STATA DIFFUSA DAGLI STESSI SIEROPOSITIVI,(MOLTI LO PRENDONO A DIR POCO SOTTO GAMBA),MI AUGURO LO FACCIANO NEL TENTATIVO OTTIMISTICO DI VEDERE IL BIKKIERE MEZZO PIENO..., CIO XO HA PORTATO AD ABBASSARE LA GUARDIA..E A FAVORIRE LA PANDEMIA. ps:nn sono un infopoint sui metodi x nn ammalarsi e nn correre riski. amici ne ho gia nn sieropositivi,nn mi interessa sentirmi dire mi dispiace x te.......ti offro mia amicizia.dammi tuo msn ecc... nn vorrei diventare l ennessio accessorio alla moda, STO NOTANDO ke fa tanto faschion avere un amiko con hiv...E SCUSATE LA CATTIVERIA ... CE PERSINO KI,VEDENDO MIO ASPETTO., E SI PROPONE DA NN POSITIVO... DISPOSTO A UNA RELAZIONE. SONO SPESSO PERSONE DI NN BELL ASPETTO,E SCUSATE ANCORA LA CATTIVERIA...MI SA TANTO DI SVENDITA DI FINE STAGIONE,.. OVVERO ACQUISTO UN BEL CAPO KE MAI POTEVO PERMETTERMI... XKE E DIFETTOSO, HA UN BUCO.... X CIO NN VOGLO QUESTO GENERE DI PROPOSTE,MI OFFENDONO.L AMORE DEVE CAPITARE.PUO SOLO CAPITARE. E NN SARA CERTO LA MALATTIA AD UNIRE. SIAMO GAY,E SE PURE NOI NN DOVESSIMO ESSERE STATI CON MOLTI ...E MOLTO PROBABILE KE L ALTRO SI E FATTO MEZZO MONDO. COME SE FOSSE NORMALE. DOMANDE PIU FREQUENTI:IO NN HO AVUTO RAPPORTI NN PROTETTI,X I RAPPOTI ORALI si... MA SENZA COITO INTERNO... X TANTO COME E SUCCESSO?? CREDO MICROLESIONI. A KI NN SANGUINANO GENGIVE QUANDO LAVA I DENTI? PIU SFORTUNA... LIQUIDO PRESPERMATICO., E forse ero PIU DEBILITATO X UNA FEBBRE RECENTE... X UNA DIETA DRASTICA IN ATTO... CON QUESTO NN VOGLIO AFFERMARE KE SI PRENDE CON I RAPPORTI ORALI.,MA IN DETERMINATE CONDIZIONI PURE CON QUELLI E POSSIBILE.lo trovate in qualunque ricerca internet sui metodi di trasmissione.E NOI NN POSSIAMO DI CERTO SAPERE NEL MOMENTO KE VIVIAMO L INTIMITA IN KE SITUAZIONI E IL NOSTRO STATO FISICO. XKE SE COSI NN E AVVENUTO., E SICURAMENTE SUCCESSO IN UNA MANIERA SCIOCCA...IMPREVEDIBILE. PRESERVATIVO ROTTO....,SEMPLICEMENTE APPOGGIANDOSI ALL ANO...,KE POTEVA forse AVERE FERITE, GOCCE DI SPERMA FINITE DOVE NN DOVEVANO ANDARE... HO SENTITO DIRE LE PIU GRANDE STRONZATE... "QUELLO CE L HA MA SE VA CO UNO NN GLI E LO DICE..." . PRECISIAMO KE QUI NESSUNO E TENUTO A DIRVI NULLA...!!!!!! TUTT AL PIU A NN FARVI CORRERE RISKI..(MA SIETE VOI I PRIMI KE DOVETE TUTELARVI DALLE MALATTIE..)COME DAL DENTISTA O IL TATUATORE. KE SONO TENUTI A STERILIZZARE TUTTO CONSIDEraNDO OGNUNO UN POSSIBILE AMMALATO.. IO FRANCAMENTE NN VI DIREI NULLA..., X QUALE MOTIVO DOVREI? X ESSERE SCACCIATO. RIFIUTATO E X FARVI DIFFONDERE LA NOTIZIA XKE TROPPO GHIOTTA DA TENERE X SE?. SCORDATEVELO!come sto adesso?fisicamente uguale a prima. psicologicamente e terribile.prima ti sentivi qualkosa di bello.ora una specie di mostro.tipo un vampiro..qualkosa ke e stato trasformato.nn riesco a guardarmi allo spekkio.pensare ke nelle mie mani,dentro i miei okki,ovunque ....scorre quella merda. La mia unica arma di difesa e nn pensarci.far finta ke nn ho nulla.x tanto nn mi fa bene ke me lo si ricordi costantemente. altra domanda ricorrente: con i farmaci attuali mi e stato detto,potro vivere ancora piu o meno bene un altra 30 d anni... sempre ke nn finisca sotto un auto domani... o vengano scoperte nuove cure e potro campare fino a ke la mia eta biologica era destinata. magari ki nn e sieropositivo muore molto prima x altre sfortune. quindi nn servono piagnistei inutili. hiv nn e piu uguale morte x noi del nord del mondo con accesso alle cure... E IN REALTA LA MORTE NN MI HA MAI SPAVENTATO PIU DI TANTO.E LA QUALITA DELLA VITA A CUI TENGO.E PURTROPPO DAL GIORNO KE L HO SAPUTO,SE PURE X ME NN E CAMBIATO NULLA FISICAMENTE, PSICOLOGICAMENTE E STATO COME MORIRE. LA DISTRUZIONE ISTANTANEA DI TUTTI I MIEI SOGNI E SPERANZE FUTURE.(1FRA TUTTI POTRO ancora AVERE UN FIDANZATO? )FORSE IN PARTE ANKE SBAGLIANDO... NN E UN TUMORE KE TI FA FUORI IN 2MESI...XO E STATA DURA.LO E. HIV E UNA PAROLONA KE FA ORRORE.E LA VITA CAMBIA.MA BISOGNA TRARRE DA TUTTE LE ESPERIENZE I LATI POSITIVI,PURE SE A PRIMA VISTA NN SI RIESCONO AD INDIVIDUARE.OGGI DEVO IMPARARE A DARE VALORE AD OGNI SINGOLO GIORNO.MI HA FATTO CAPIRE KE NN SIAMO IMMORTALI E INSCALFIBBILI.E KE NN VALE LA PENA,E QUESTO LO DICO A TUTTI COLORO KE LEGGONO...X UN AVVENTURA DI 10 MINUTI,MAGARI X SINO INSODDISFACENTE.....,COMPROMETTERE LA PROPRIA SALUTE. NN RITORNA PIU...IL NOSTRO CORPO E IL RISULTATO DI QUANTO CI AMIAMO.IO COME MOLTI E EVIDENTE NN MI SONO AMATO A SUFFICENZA.POTEVO DIRE MOLTI PIU NO.MEGLIO UNA SEGA IN PIU,KE UN RAPPORTO OCCASIONALE. IL PREZZO E TROPPO ALTO. SI ENTRA IN UN TUNNEL BUIO,UN INCUBO DA CUI NN TI SVEGLI. ....IL DIAVOLO HA UNA BELLA FACCIA X ATTIRARE. E IO NN SOPPORTO KE QUALKUNO OGGI MI HA TRASFORMATO IN QUESTO.COME UNA BELLA BOTTIGLIETTA DI PROFUMO,KE INVECE CONTIENE VELENO,DOVE NN VI E XO SCRITTO MANEGGIARE CON ATTENZIONE... il giorno ke l ho saputo e stato fino alla sera una giornata bella..,l ultima spensierata.torno a casa dopo una gita e trovo mia madre livida in volto.aveva ritirato nel laboratorio analisi sotto casa quell esame insieme ad altri soliti..., come ha sempre fatto.(x legge nn andrebbe fatto,sarebbero denunciabili.,ancor di piu xke gli fu cosegnata solo questa busta senza neppure un avviso sul contenuto,ke poteva essere da infarto!). GLI DICO"COS HAI?"lei mi risponde in un fil di voce: "quell esame... nn e buono", io prendo la busta dei risultati x leggere...,lei scappa in cucina singhiozzando. leggo e sprofondo sulla poltrona.,immobile x mezzora...stordito, confuso .mi passo davanti agli okki come un flasch tutta la mia vita... principalmente piu ke a me., il pensiero ando al mio ex con cui ero stato anni,ma nn temevo tanto x lui.. ma al boy con cui stavo da poco.x il quale lo avevo lasciato. (in questo sono unico,riesco sempre a preoccuparmi prima degli altri...). 2mesi prima con quest ultimo ragazzo c era stata una pausa tra noi,mi lascio. ci soffrivo... l unico modo x distrarmi,deluso dall amore fu avere avventure ,svendermi,finke dopo un mese nn rifacemmo pace ,momentaneamente, poi come era inevitabile accadesse x una storia senza futuro mi lascio.. con quelle avventure PRECEDENTI (NEMMENO TANTE...)ebbe inizio L INCUBO .I MIEI EX SONO SANI.hanno effettuato test. NN HO MAI AVUTO UN BUON RAPPORTO CON MIA MADRE,X UNA SETTIMANA XO NN RIUSCII A STARE SOLO,MAI,CON I MIEI PENSIERI. DI NOTTE SOPPRATUTTO. LEI DORMI CON ME. NN ERA MAI SUCCESSO .MI TENNE STRETTO,SENZA PARLARE. RICORDO KE IO MI ADDORMENTAVO IN POSIZIONE FETALE VICINO AL SUO VENTRE.... DESIDERAVO COME UN PAZZO DI RIENTRARCI.,TORNARE INDIETRO... DOPO UNA SETTIMANA LA CACCIAI DAL MIO LETTO. DA ALLORA HO LA FASE INVERSA.MI ISOLO.NN SO XKE. HO PIANTO X UN MESE,CI SO VOLUTI TANTI ALTRI X ARRIVARE A QUESTO MINIMO DI RASSEGNAZIONE. DI NOTTE VIVEVO NEGLI INCUBI E AL RISVEGLIO L INCUBO ERA PIU VIOLENTO XSINO DI QUELLO INCOSCIENTE. HO GUARDATO LE MIE FOTO DA BIMBO E HO PIANTO LITRI DI LACRIME .,X AVERGLI FATTO QUESTO.... MI SONO ODIATO SENTENDOMI IN COLPA X KI MI AMA. MI SENTIVO PERSINO INDEGNO DI USARE LE LORO POSATE O DI STRINGERLI PIU FORTE... nn dimentikero mai il pianto straziante del mio ex storico...,quando fui costretto a dirglielo. mi sento ancora uno skifo x avergli dato ad un ragazzo tanto giovane un tale trauma. nn e facile essere cosi ,nemmeno sentirsi osservato dai propri parenti in quanto malato di... convivere nella loro casa oggi e ancora piu difficile.MA LA VITA NN E FINITA.E FINKE CE VITA BISOGNA LOTTARE.NN RIUSCIREI AD UCCIDERMI.NN SAREBBE GIUSTO.IL GIORNO KE L HO SAPUTO FORSE IO DOVEVO MORIRE. FINIRE SOTTO UN TRAM... MI E STATA DATA UN ALTRA POSSIBILITA.UNA ALTRA SCADENZA .NN SARA FACILE,MA OGNI GIORNO DI VITA E VITA.E CI SARA SEMPRE UNA PROSSIMA ALBA. LA PROSSIMA VOLTA KE ENTRATE IN UNA SAUNA,IN UNA DARK,O INCONTRATE QUALKUNO IN CHAT.,FATE ATTENZIONE.VI POTRESTE RITROVARE ALLO SCADERE DI OGNI 3MESI XTUTTO IL RESTO DELLA VOSTRA VITA IN OSPEDALE A FARE ANALISI, OGNI MESE A RITIRARE scatole di FARMACI DA DOVER ASSUMERE.SOFFRIRE DI EFFETTI COLLATERALI PUR DI GIOVARE DEI BENEFICI DI NN MORIRE.NN CI SI DIVERTE COL SESSO...,NN E UN GIOCO.SE IN BALLO NN VOLETE GIOCARVI LA SALUTE E LA VITA.nn è andare al parco giochi. Diffidate di ki vi propone barebaking...,tutti gli esseri umani hanno qualkosa di pazzo in loro,ho sempre sostenuto ke x molti gay ke arrivano all accettazione solo dopo molto dolore valesse ancor di piu, il dolore fa ammattire...e scoprire anke cio., dopo una vita di delusioni,... e x il disprezzo innato ke molti hanno innegalbilmente verso i propri simili .,a cui attribuiscono astratte colpe dei loro fallimenti e disgrazie, o semplicemente temiamo di spekkiarci in loro e scoprire di essere come nn vorremmo essere...Fate attenzione poike in giro nn vi sono solo coloro provvisti di altruismo e moralita... anzi. QUANDO SI SCOPRE DI AVERE CIO si ha tanta rabbia dentro,molti infettano di proposito. IMPARATE A DIRE QUALKE NO. NN LIMITATEVI LA VITA...,VIVETELA PIENAMENE. MA FATE ATTENZIONE.O SCRITTO X TROVARE SIMILI.MA SERVE A TUTTI. IO DI PIU X KI NN LO E... NN POSSO FARE.UN SIEROPOSITIVO NN E UN MARZIANO...IO SONO ANCORA UN RAGAZZO COME VOI...QUESTO NN E UN DRAMMONE DA FILM, LA VITA CREDETEMI E PIU BANALE DI QUANTO SEMBRA,INFETTARSI DI CIO NN E UN EVENTO STRAORDINARIO.il 1settembre 2009 ho iniziato la cura,nonostante il mio aspetto sano,la forza fisica,i miei valori di cd4 sono scesi...troppo,e nn posso piu rimandare.diventa pericoloso,devono risalire o sotto i 200 riskio divenga la mortale aids.nn potro piu sospenderla.sono4pillole al giorno.ho SCELTO combiir e viramune X il momento i primi giorni mi portarono un po di stordimento,tipo uno psicofarmaco,passo e fu la volta della nausea,persistente x una settIMANA gonfiore,al volto al corpo. ORA PIU NULLA.apparentemente. x un lato aggiustano i valori e blokkano il virus,da un atro col tempo i farmaci possono rovinare gli organi e divenire inefficaci se il corpo si assuefa alle sostanze. C è ki scrive ke ho ottenuto cosi tanto consenso da parte degli user xke mi propongo come bello,ke pure in situazioni drammatike la superficialita dell aspetto ha il sopravvento,ke pure nelle disgrazie ci vuole fortuna a nn essere brutti.io ho sottolineato il mio aspetto,xke e evidente trae in inganno... perke sembra in salute,e un monito x tutti...,nn E uno spekkietto x le allodole.,se attiro lo faccio con un nobile scopo.se il mio aspetto e questo nn e una mia colpa.ci sono molti piu belli di me in giro,e sarete prede continue come lo sono stato io., x una massa ke vi vuole in continuazione .a volte la bellezza nn porta solo privilegi....forse la mia storia puo servire anche ad uno solo... questo profilo e letto da tantissimi ogni giorno,ha mandato piu gente a fare test di uno spot su canale 5.cerco di trovare un senso a tutto, scrivere cio e uno di questi. Fate il test,x voi e x gli altri.non avetene timore,certe cose se ci fossero., e meglio scoprirle con prontezza,hiv e solo un virus, se rimanesse ignoto nel corpo, senza porvi rimedi potrebbe tramutarsi in qualkosa di ben peggiore.si finisce in ospedale inconsapevoli x un tumore,una polmonite, una banale febbre che puo essere mortale..., xke nn si e fatto questo test prima. perche senza curarci intanto e divenuto l invisibile aids,mortale. noi siamo dei privilegiati, abbiamo accesso alle migliori cure disponibili,per giunta gratis., nei paesi poveri i contagiati nn dispongono di alcuna cura. un sieropositivo da noi puo anche avere figli sani, in quei paesi si nasce gia contagiati.quindi se avete un dubbio fate il test, x dare valore alla vita,propria e altrui., e dei milioni che nn hanno la nostra stessa fortuna, che possono solo aspettare di morire.GRAZIE A TUTTI.faccio girare questo profilo x far leggere la mia storia,vivo nel centro italia,rispondo solo quando posso. Aprile2010 a quasi 2 anni dall infezione oggi sono fortunatamente piu sereno. ho conosciuto x caso un boy,gli e l ho confessato,e lui mi ha detto ke lo ha anche lui.(PROPRIO PERCHE NN E DIFFICILE TROVARNE UN ALTRO...!!)oggi stiamo insieme."

Che dire?
Tante cose, dopo aver letto questo profilo, notato soprattutto perchè aveva quattro file di addominali di in vista, mi sono sembrate diverse.
Ho rivalutato la mia piccola, personale, depressione (per ora, s'intende, cmq non è che siate meno bastardi se non vi scappa un commento sotto) e ho in fondo capito che sono solo una pazza di 22 anni che ne dichiara 23, che ha un modo tutto suo di vivere la vita ma che si sente spinta a snaturarsi, a cercare, a svendersi pur di trombare....e per cosa poi?
Per quanto scritto sopra?
Mi ha colpito la naturalità del come possa accadere, e di come il fatto che uno sia manzo non vuol dire niente, non è NECESSARIAMENTE sano, è solo uno specchio per frocie.
E sono una pazza che se da una parte vuole un ragazzo, dall'altra non sa più cosa vuole.
E sono una pazza che cerca una singola al prezzo di una doppia, una pazza che rifiuta di vedere di non essere ricca come desidere, una pazza che si sente il sangue blu, una pazza che riesce bene nello studio ma un po' bene nelle relazioni, una pazza che vive di pre-giudizi, e se n'è fatta una ragione sociale.
Una pazza che tiene un blog che però deve rimanere segreto, una pazza che nasconde una parte di sè che in realtà muore dalla voglia di mostrare, una pazza che sente che la vita le ha negato qualcosa, ma forse solo perchè ha troppa fretta, o forse perchè sotto sotto i propri pregiudizi l'avrebbero fatta sentire meglio se fosse nata etero.
Ma una pazza viva, sana, che può ancora sognare, almeno ancora per un po'.

E voi, voi che trombate cani e gatti, e voi cani e gatti che venite trombati senza ritegno, cosa vi ha lasciato la lettura di questo post? Sempre se l'avete letto...

Dio po*co.

Penso spesso a come la vita non abbia un cazzo di senso.

I miei prossimi sei mesi a Milano saranno fondamentali per la possibilità stessa della mia vita futura.
La prospettiva di non trovare lavoro, e di non trovare appartamento, mista alla splendida pioggia sulla città mi mettono di pessimo umore: sto per piangere.

Volete fare almeno un tentativo, scrivermi un link, darmi una fottuta pacca sulla spalla, per trovare sto cazzo di appartamento (detto e considerato che già ho guardato ciò che di pessimo offre internet)?

Non vorrei rispolverare il suicidio, sono così bella!

Sveglia a mezzogiorno e venti!

Tic tac, tic tac, la sveglia l'ho lasciata là.
Oggi record assoluto di inedia a letto! Mai mi ero lasciato andare oltre le 11.15, mentre oggi, alla faccia di tutto e di tutti, mi sono alzata a mezzogiorno e venti!

Ma vai, ma vieni.
Ah, e buon week end a tutti.