mercoledì 29 settembre 2010

L'isola dei gay felici.

Non sono splendide?
Anyway, lentamente sto realizzando che l'omosessualità è più normale e accettata di quanto io pensi; ci sono gay felici, realizzati, ragazzi felicemente fidanzati e felicemente vaganti in gigantesche compagnie di amici; dove sta quindi il problema?
Il problema è che io ce la faccio poco, sono troppo lenta o troppo problematica, forse ho troppe paranoie dentro la testa, forse tutto, forse niente, forse ci provo, cmq.

Varie, a(n)nali, eventualità.


1 - Approcciato il corso: bello, facile come pochi e frequentato dal tenutario di Gaystatale, probabili frequentazioni gaye in vista.
Bha, sfigati ma sempre meno di me qualora dicessi di no e poi restassi da solo...
2 -
Berlusconi ha avuto proprio oggi la fiducia, nonostante la campagna denigratoria contro Fini e l'irritazione di Raffaele Lombardo: evviva! Ma che bel paese di merda! Almeno speriamo che l'opposizione approfitti del tempo datole per riorganizzarsi. Vendola presidente subito!
3 -
Cercasi Fabio ma non trovasi Fabio: tragedia in palestra. E come se non bastasse il mio personal trainer sta perdendo i capelli, è troppo etero e allena troppe ragazze: lo cambio con un toro da 120 chili specializzato in programmi alimentari per gonfiare di muscoli le giovani suore.
4 -
Sto prendendo in serissima considerazione almeno le proteine, gli aminoacidi e forse la creatina...ma non vorrei fare la fine di Courtney Love sotto i mali ferri del chirurgo: molte speranze, un solo epic fail! Roba che mi si intasano i reni e che cago più di prima! Aspettasi prima di inizare esami del sangue del 7 ottobre, e poi se ne riparla.
5 -
Ho deciso di andare da una psicologa di fiducia, appuntamento l'8 ottobre, magari mi svuoto un po' e riprendo ad affrontare la vita come un essere umano.

martedì 28 settembre 2010

Inizio corsi, riparte la corsa.

Come ogni anno giunge il giorno della ripartenza, il momento in cui c'è da alzare il culo anche se è tremendamente pesante, oggi è quel giorno!
In realtà, più che di corsi, c'è da parlare di corso, in quanto ne seguirò solo uno (più due seminari ancora da scegliere) dando tutti gli altri da non frequentante; sì lo so, la voglia di non fare un cazzo è tanta, ma così è.
Ultima nota di colore: il corso che vado a fare è con la mia prof di tesi ed è riservato ai manzi attempati della specialistica...quindi chissà, magari nel mucchio c'è pure qualcuno di interessante.

See you soon!

lunedì 27 settembre 2010

Lele Mora al vetriolo: "Corona mi ha amato!"!!!

Lele Mora si scuce e la spara grossa: "ho avuto una relazione di due anni con Fabrizio Corona", almeno questi sono i dettagli trafugati dai colloqui coi pm risalenti al 2009 per le accuse di bancarotta fraudolenta rivolte sia al Mora che al Corona, guardacaso in tandem!
Ma la relazione sarebbe il meno! Il bel Fabrizio avrebbe circuito il notoriamente omofilo (si veda la diapositiva, prego) Lele facendolo innamorare di lui, tanto da fare vere e proprie pazzie.Il manager dei vip, infatti, avrebbe dichiarato che la maggiorparte dei 3 milioni di euro in fatture false che lo hanno portato alla bancarotta sono stati spesi, in un periodo tra il 2004 e il 2006 (diciamo il momento "caldo" della relazione) in ingenti regali al Corona, tra cui otto auto di lusso (dalla Audi alla Bentley, passando per la nota Ferrari che l'ex concorrente della Fattoria 3 guida senza patente) e un milione e mezzo di euro in contanti per permettergli di comprarsi un lussuosissimo appartamento in centro a Milano.
Se pensavate che la gola profonda del Mora si fosse fermata qui vi sbagliate di grosso, infatti la sua liason con il re dei paparazzi sarebbe anche alla base del divorzio dello stesso con la rifattissima Nina Moric, insomma, chi più ne ha e più ne metta, ed il tutto rigorosamente messo agli atti.

Ora non ci resta che aspettare la risposta del Fabrizio nazional-popolare.
Nota a margine, ma ve li immaginate i "ruoli" di questi due??? Il Corona attivo e arrapato che "addestra" per bene il "buon" Mora, o addirittura il Mora che da il benservito a Corona? E che dire delle ultime rivelazioni di Mora su Belen Rodriguez (del tipo: "il suo primo lavoro regolare in Italia è stata fare la colf in casa mia, assieme alla mia filippina")?
Roba grossa!

Offerta di pace.

Trl telefono casa!

L'altro giorno, mercoledì, se non mi sbaglio, sono passata per la Stazione Centrale per prendermi i biglietti di ritorno (così in anticipo per via delle splendide promozioni Trenitalia, che se non compri il biglietto due settimane prima col cazzo che ti fanno lo sconto) e mi sono imbattuta per caso in Trl, e dico nel vero e proprio palco di "Trl on tour 2010" sito proprio nella non enorme piazza della stazione.
Bhe, l'impressione non è stata delle migliori! Cadio (il pirla platinato dei Dari) che parlottava da solo su un palco completamente di latta e plastica, gente che si muoveva e urlava solo quando detto loro dalle telecamere, molta più gente che applicava il countdown delle riprese dei fans urlanti, in realtà pochissimi ma sapientemente applicati in modo da far sembrare piena la piazza che invece era vuota per più di due terzi.
Insomma, quattro gatti attorno ad un palco vuoto (terribilmente, tristemente e costantemente vuoto, ancor più della piazza), presentatore e pubblico che si muovono solo a favore di camera ipnotizzati da musica assordante e da un unico schermo che proiettava video già visti mille volte, due minuti di brutto live (a comando) e poi tutto a casa.

Molta televisione e poco live.
Molto meglio guardarlo a casa, vestiti da Shakira e con in mano un cd di Ke$ha da lanciare addosso al primo che ti disturba, o mal che vada da usare come sottobicchiere!

domenica 26 settembre 2010

Il ritorno di Chris Crocker?!

Quanto ci piace con la parrucca! Bentornata Cristine!!!

Chiarezza.

Ora, è innegabile: mi sono rotta i coglioni.
Ok, sarò anche irritabile, ma il passo di rivelarmi è stato un passo forte e non so se ve lo siate meritato! Mi chiedo come, COME, voi riusciate a dirmi con leggerezza "esci", "fai", "briga", quando sapete che ho un problema. Forse ne parlerò con una psicologa, ma anche questi sono cazzi miei.
Insomma, se per me non è facile, o ho dei problemi a farlo, ironizzarci sopra e dirmelo come se fosse una stronzata non aiuta.
Io da solo non ci esco! Ok? Capito? Do you understand?
E che cazzo!
Io ho capito tutto, ho capito che voi siete felici contenti e realizzati, ma per me non è così, c'è da rinfacciarmelo? Sono a Milano e non esco? Sarà che manca la compagnia no?
Suvvia.
Cmq poi le cose magari si sistemano da sole; già sono uscita sui Navigli con le compagne di corso, poi devo uscire con Cristina e poi, soprattutto, la vita in appartamento è un continuo andirivieni di persone con cui tra l'altro ho già fatto una splendida cena, pranzato e probabilmente ci uscirò anche sto pomeriggio, giusto per coronare la settimana della moda.

Cmq adesso del mio privato ne parlerò solo quando ne avrò voglia, perchè io capisco voi, ma voi dovete capire me!

Scusate ancora, ma me lo devo; riguardo al post "rivelazione" ho volutamente pubblicato un range di foto che andava anche alle orrende condizioni in cui ero al centro estivo, e allora tutti a giudicare in che foto sto meglio (ma ci sta) sebbene è ovvio che lo sappia anche io, ma soprattutto a dire che non sono certo il massimo della vita...amore, preferivi foto posate?

Io mi sono esposta a nudo, a tutto tondo, a 361 fottutissimi gradi, sì uno in più della norma, e se c'è chi non lo capisce, bhe, cazzi suoi!

venerdì 24 settembre 2010

Pass by2.

E ora una sana pausa.
Buon week end.

Volete la fase2?

No, tranquilli, non è porno, ma mi chiedevo se non fosse il caso di preparare un vero e proprio Meeting Cappellano, insomma, dirci che un giorno faremo un grassissimo flashmob in piazza duomo tutte vestite da suore ballando Bad Romance.
Bando agli scherzi, direi che è giunto il momento in cui (anche per non dimenticare o rendere inutile la mia rivelazione) la splendida badessa incontri i suoi fedeli.
Io ho bisogno di uscire, e magari anche di qualcuno che tenti con me qualcosa di più dell'amicizia, e allora vi chiedo: qualcuno ha modo di fare con me una bella chiacchierata in questi bei pomeriggi assolati d'autunno?

Per contatti, di qualsiasi tipo, io sono qui, su facebook, e anche su hotmail!

Manzo e felice.

Vi ricordate il ragazzino che cantava contento e bagnato i Backstreet Boys, bhe, continua fiorentemente a fornire youtube di ilari video di lui che si sbraccia cantando in playback le più assurde canzoni.

Ecco, io dico solo una cosa: questo deve stare attento, perchè se lo trovo per strada io lo violento! E scusate la rozzezza, ma quanto è tanto lui è tanto solo Matteo...ps: sono felicemente tornata in Fitness First, oh yeah!

Casa Montag: doverosi quanto inutili update..

I due poraccini si sono rimessi insieme, che altro devo dire?
Mia cara Heidi, io ti stimo, ma non capisco cosa tu possa trovare in Spencer, a meno che non si tratti di un mostruoso pene di 30 centimetri!
A maggior ragione la domanda mi sovviene guardando l'ultimo inutile video del Pratt, dove finalmente decide di tagliarsi quella barba di merda (probabilmente fatta crescere solo per fare questo video, e tutto questo, oltre al finto divorzio, fa decollare la barra della poracciaggine fino alle stelle) con qualche imprevisto:
Poraccio!

giovedì 23 settembre 2010

E-mail me!

Hahahhhahahahha, posso solo immaginare le vostre facce nel rivedere lei, la splendida badessa, cosa si prova?
Cmq da oggi mi sembra lapalissiano che ci siano 2 SorellaJc, che in realtà non sono altro che me stessa photoshoppata in malo modo...ma se volete mandare una mail a me, che sia io Andrea o che sia io Sorella Jean Claude, questa è la mail:
garbagelove87@hotmail.it

E' la mia seconda mail, ma ogni tanto la guardo...voi in caso segnalatemi che avete inviato al Convento un messaggio che merita la massima attenzione, e verrete puntualmente esauditi.
Ovviamente gradirei molto incontrare dal vivo quanti più possibile di voi, e la mail è un ottimo modo per farlo, per avere il mio facebook (se lei ve lo concederà), e per metterci d'accordo.

Ah, non per ultimo, noterete che da oggi la mia mail sarà sempre di fianco a destra, pronta per ogni cappellana evenienza, quindi: non vi resta che scrivere!

Una risposta per tutti.

Ebbene sì, siamo giunti alla resa dei conti cappellani, e questo, questo sono io: Andrea. Sarò me stesso nel grado in cui sono me stessa, ma il post, questo post, rimarrà, anche se potete scordarvi che io, al di fuori da questo post, parli al maschile, rimango comunque una splendida badessa.

Partiamo quindi con il mio personale profilo in GayGiulietta:

Dati personali:
- maschio, fino a cappellana prova contraria,
- 23 anni da compiere il 24 ottobre, ed ora esigo gli auguri,
- altezza 1.90, senza sconti di pena,
- peso 71 chili, con la condizionale,
- dotato, sì e pure più di quanto basta, ma questo post esige riservatezza, almeno lì.

Dati professionali:
- laureato con 110 e lode in Filosofia a Cà Foscari di Venezia, dopo un sommario liceo classico,
- laureando alla Statale di Milano, sempre se Angelina Stefani Germanotta lo permetterà,
- blogger a tempo (dis)perso,

Presentazione del profilo (almeno 15 caratteri, questo apparirà solo quando sei online):
Ragazzo di bell'aspetto, poca esperienza e tante pretese cerca nella rete un aggancio umano che esca dallo schermo per proiettarsi vivo nella vita reale.
Cosa cerco? Una relazione, una due tre o tantissime amicizie, un manzo ed un tacco 13, perchè non bisogna mai pensare che un numero porti sfiga!

Descrizione della cappellana in questione:
(Sia messo agli atti che non ho mai baciato nè sono giunto oltre tale fatidico passo, ma who cares.)
Sono un ragazzo che le pensa tutte, che nonostante tenti di non scheccare è cappellana dentro, ma nel senso più bello del termine: allegro, spensierato e amante dello shopping; ma ben lo sapete, c'è un dark side, ovvero la depressione, gli strani giramenti di umore, la tristezza e lo sconforto di non essere circondato dalle persone giuste, quelle che, spero, possano farmi vivere la mia omosessualità nella maniera corretta, gioiosa, che mi porti da monaca di clausura a missionaria laica nel mondo.
E scusate se parte il femminile, ma è GayGiulietta non un sito qualsiasi.
Ho delle passioni innate: la politica, il cinema, la lettura, la filosofia, l'arte, la musica pop, le carte Magic (questo sabato faccio il pre-release di Scars of Mirrodin, la nuova espansione), e il confronto costruttivo degli altri.
Il perchè di questo profilo? Riuscire di nuovo a fare una sana risata riconquistando la gioia cche mi contraddistingueva e che ormai, da troppo tempo, è stata sostituita da un sorriso imbellettato e acido.
Voglio essere contento, sereno, se felice è chiedere troppo.

Le foto del profilo:
Da casa mia: un po' nudo un po' no.
Direttamente dal centro estivo: cotone nelle orecchie, spanato fino alla fine, ma tornato vivo.Nato abbinato, ok forse un po' troppo.Ed infine me, semplicemente.

mercoledì 22 settembre 2010

Decisioni interessanti.


Ieri il trans-dibattito su Gayromeo mi ha spinto a gamba tesa verso l'unica buona soluzione che mi venga in mente: mostrarmi, anche se solo per poco.

E no, non sono quello in foto, ma tra un po' potreste chiedervelo...e no, non parlo di somiglianza ma del fatto che presto vedrete ben più di una foto mia qui, sul SorellaJcfanclub, ormai tempio più che espresso della mia vita nascosta.
Volevo, non so se prima o dopo della pubblicazione dell'ultima parte della Grande Intervista che ho concesso a Cassy Andra, mettermi a nudo, e con questo intendo quasi letteralmente a nudo, e no, non sono foto porno...ma qualcosa c'è.
C'è nel senso che pensavo, e correggetemi se la cosa rischia di sembrare la più grande poracciata della mia vita, di pubblicare qui (e non mediante link) una sorta di profilo Gayromeo, diciamo con immagini, altezza, peso, misure varie, e quanto di più folle possa venirmi in mente, il tutto con decenza e misura.
Il problema sta proprio lì, perchè non so quanto come e se trattenermi e il tipo di foto che sono indicate...nel senso che, secondo me, le ultime (le vedo non vedo, per quanto riguarda la parte superiore del corpo) sono più che sufficienti....ma magari molti di voi riterrebbero (giustamente) necessaria, solo una foto, tipo del viso e vestito casual.
Insomma, rischio di rompere troppo fragorosamente lo specchio?

Ah, il post sarà annunciato con almeno tre giorni di anticipo e sarà visibile per sole 24 ore, o 12 se mi gira, e sarà ovviamente indicato anche cosa cerco....aspetto consigli.


Baci, da A.

martedì 21 settembre 2010

Giochi da suora: fake in abbondanza!

Oggi ennesimo esperimento su Gayromeo, e ennesime, tragiche, rivelazioni.

Il mio povero profilo stava morendo di fame, e così ne ho creato uno nuovo, sempre sperando nella manbassa di messaggi a creazione avvenuta...ma nulla, così è morto anche quello MA dalle sue ceneri è nato un nuovo, splendido fake, ovvero questo bellissimo prete.
Nulla ho trovato di più cappellano di questo, e così l'ho pubblicato (ps, ora lo spubblico).
Devo dire che, rispetto al nulla del mio profilo, questo ne ha incamerati molti di più (parlo di messaggi), ma devo dire che non si sprecano molto.

Poi, tanto per non buttare via nulla, ne ho creato un'altro, ritraendomi come questo baldo giovinotto...hahaaahha, immaginatevi solo la violenta valanga di messaggi che mi è arrivata.

Da questo deduco che le cose sono 4:
- io in foto non piaccio, punto. Sarà il pelo, sarà che voglio anche una relazione, sarà che alla prima volta non trombo ma nulla.
- confermo la mia pessima opinione del sito,
- il popolo gay è una merda, e aspetto stimolanti contraddittori.
- non ce n'è uno trombabile, e lo dico dopo che i miei fake hanno ricevuto centinaia di mail, che tristezza!

lunedì 20 settembre 2010

Comodità, piccoli impicci e amenità varie.


Devo dire che la nuova casa è decisamente comoda, o almeno così sembra.
Il tram che la collega al duomo ci mette un po' meno di 20 minuti e mi getta direttamente in via Torino, però c'è da dire che il tram è il mezzo più discontinuo del mondo, ovvero se le corse dovrebbero essere ogni 6 minuti di fatto lo sono ogni 15, quindi se non passi in tempo utile tanto vale farsi a piedi la strada fino alla Metro, che da casa mia sono sì e no 10 minuti.
E poi devo veramente dire due parole sul cesso: è più stretto di una scatola di sardine...cioè, ci passi, ma cago in diagonale e mi faccio i capelli ruotata di 45 gradi, that's not hot!

Poi per tutto il resto abbastanza bene, mo' devo rivedere la palestra e martedì sera esco con amici dell'università, qui sui Navigli fantasticamente raggiungibili a piedi.

Ogni aggiornamento qui, sul SorellaJcfanclub.

domenica 19 settembre 2010

La frittata è fatta.

A voi i non commenti.

Back in Milan!

Ahhhhhhhhhhhhhh, SorellaJc è finalmente di nuovo a pieni poteri! E che cazzo, era anche ora!
Cmq, passando alle cose serie, oggi, alle ore 12 in punto, da ora ribattezzato "mezzogiorno di suora", sono arrivata al mio nuovo appartamento, con in macchina qualcosa come derrate alimentari per un mese, vestiti per lo sverno, per i party e per le sontuose messe in Duomo, per non parlare delle tracolle ripiene di accessori, roba che per non farle strabordare ho dovuto sigillarle col nastro isolante...ma è tutto bene quel che finisce bene.
In casa la proprietaria è così come l'avevo lasciata, carina, simpatica, affabile e tutto quello che puoi dire di una vera cappellana, ma la vera sorpresa è lui Mario, la fashion diva della casa, è talmente oltre da fare il giro!
Due parole per descriverla?
Appena l'ho visto ho detto: per tutti i gaghiani vestiti di bistecche, ma devo condividere la stanza con uno che è più donna di me? Oh my gold!
Cmq è splendida, devo dire, cioè: canticchia quando stira, intona le canzoni che metto al pc (immaginatevelo con Jeffree Star..), è acida quanto basta, e già vuole portarmi al cinema a vedere "quel pezzo di figo di Leonardo di Caprio", scusate ma adoro! Ok, ok, magari non è così favolosa come ve l'ho descritta, ma almeno si prospetta una convivenza di tutt'altro tipo, e scusate se è poco.

Per il resto, posso affermare con gioia che sia io sia le mie trecentocinquantratrè valigie siamo stati ampiamente in grado di trovare spazio nella nostra nuova spaziosa e lussureggiante casa; unico svantaggio: il bagno, strettino e col water troppo vicino al muro...sai com'è, quando si ha le gambe lunghe come Gisele Bundchen, cagare si trasforma da un rito rilassante a un complesso esercizio di contorsionismo comparato, una sorta di lotta tra me e il muro, che è letteralmente in bocca.

Dimenticato solo il ragù di Madree, pronto ad essere recuperato domani (grazie ad una provvidenziale quanto opportuno pellegrinaggio cappellano in quel di Milano), ora sono pronta, da domani, a darmi "alle (mie) folli notti milanesi", citando qualcuno che apprezzo molto e che spero di avere la fortuna di poter conoscere.

Per ora vi saluto, ma sappiate che questo è solo l'inzio!

sabato 18 settembre 2010

Ready, steady, go!

Nel fulgido centro dei miei sontuosi preparativi per giungere a Milano abbinata, corredata e adobbata come un albero di Natale io vi scrivo.
Potete immaginare in che stato sia adesso la mia camera: più o meno come la Louisiana dopo l'uragano Katrina..
Maglie sparse dappertutto, calzini, scarpe, giubbini, borse, trolley, trucchi, orecchini in madreperla, cappelli a falda larga, vibratori di carta e rosari di platino, mancano solo i cadaveri e le case scoperchiate...ma questo lo auguro solo ai miei vecchi coinquilini e a chi non ha ancora capito che un omosessuale è un essere umano e non solo una bella statuina.
Ho dovuto, nell'ordine:
- fare la spesa da portami nella sede del Convento a San Babila,
- pulire le scarpe di pelle bianca dalla polvere di amianto che la Moratti ogni giorno seminava in viale Padova, tanto per tentare soluzioni alternative al coprifuoco (qualcosa tra la strage e il genocidio, ma alla fine cosa sarà mai una via?), peccato che là ci andavo a fare la spesa...per fortuna ho traslocato;
- catalogare le scarpe,
- dare libero sfogo alle camicie a maniche corte che trasbordavano dagli appendini dell'armadio lottando furiosamente con i miei cinque giubbini e sette cappotti.
- dare libero sfogo pure ai giubbini e al trench, finalmente pronti per la valigia.
- mettere in bella mostra le mie ventisette t-shirts e sceglierne solo quindici, contando le magliette da casa, le magliette da party e le magliette da Fabio (leggasi da Fitness First).
- aprire il cassetto che rigurgitava pantaloni lunghi, ormai asfissiati da tre mesi di clausura coatta e tirarne fuori sì e no tutti gli esemplari che potevano ricostruire un arcobaleno in miniatura.
- cominciare a pensare a cinture, occhiali, fazzoletti in coordinato e gemelli con la mia immagine olografica, tanto così per citare qualche accessorio.
- tirare giù le borse dalla soffitta,
- e poi ancora ne verranno.
Oh my gosh: quanto mi piace partire!

venerdì 17 settembre 2010

Il mio grosso grasso fallimento greco?


Vedrò di essere breve: sono sconvolto da Gayromeo, di nuovo.

Lo so, dovrei starne alla larga almeno per cent'anni.

Peccato che ogni volta pensi sia quella buona...e questa volta mi ero anche impegnato: foto doc, quelle col vestito buono, coi fru-fru e con el armadillos, nonchè descrizione impeccabile e pretese a zero.
Ebbene?
Quello che mi ha shockato è stato che, sarà che non mi era mai successo prima e sarà che non pensavo fosse possibile e sarà anche perchè avevo fatto un profilo troppo reale (tipo, sono una suora con delle idee, oltre a scopare vorrei poterne parlare davanti ad un cappuccino...oh Cristo, apriti cielo, cosa dice mai questa bagascia!!), oggi, primo giorno di iscrizione, ovvero quando ti arrivano dai 60 ai 120 messaggi, ME NE SONO ARRIVATI SOLO 24.

Tragedia, orrore e disperazione!
Ogni volta sembra che rifiutino te, anche perchè questa volta quello ero davvero io, Andrea Claude della Magna, ma nulla!
Devo dire poi che, ogni volta, e questa forse è stata pure peggiore, sono come preso da un raptus che mi spinge a controllare il sito ogni cinque minuti, perchè "in ogni momento potrebbe arrivarmi un messaggio", peccato che poi o non succede o sono mostri; e devo dire, scusate la ripetizione, che, in fondo in fondo ma neanche così tanto, continuo ad iscrivermi perchè c'è Fabio.

Ma non è allora il caso che io me lo becchi dal vivo in palestra e la faccia finita di ossessionarmi con siti che non sono evidentemente per me?
Sarà, ma non riesco proprio a ficcarmelo in testa.

Ah, sì, quello di sopra è un uomo.

giovedì 16 settembre 2010

Un volto perfetto!

Mi sono finalmente squamata del tutto...e sotto è emersa la perfezione: una pelle bianca, priva di pori, omogenea e col tasto per photoshop!
Insomma, per la somma che avevo pagato è un signor risultato, ora l'intero viso è più luminoso, più solare, più aperto e più ovviamente propenso a farsi fotografare da reporter di fama mondiale. E mentre il viso è giunto allo stadio Alpha, sto ancora aspettando la calata delle croste dal resto del corpo (leggasi i tre nei tolti), ma queste sono tre volte più piccole dei nei, e già è un bel passo in avanti.
Chiedo scusa a chi legittimamente non glie po' fregà de meno, soprattutto delle minuziose descrizioni, ma va da sè che son fatta così: io do' i fottuti dettagli.
Detto questo, c'è pure da dire che mi sto preparando mentalmente e non per la mia trasmigrazione (sì, è questione di anima) a Milano, e chissà che tutto vada per il meglio.
Ah, dimenticavo, in due giorni ho aperto e chiuso Gayromeo, in un intensificarsi di prove generali per il nuovo sbarco.
Cosa ho appreso?
Che se voglio qualcosa di più devo evitare le foto volgari;
che se voglio che visitino il profilo è meglio che in foto si veda il faccione, e non da lontano;
che sono migliori le foto in cui si vede bene sia la faccia che il torso nudo, e che una foto simile, o una vedo non vedo, sarebbe perfetta come foto d'apertura;
che se sei parsimonioso coi dati indesiderati è meglio,
ovvero?
Abbondare coi no comment, ma senza strafare.
Cosa ho sondato?
Quali sono i profili che guardavo di più rispetto alla foto, ovvero quelli più invitanti;
la quantità di scene queen, di mangiacazzi e di persone serie presenti in rete,
inutile dire che le prime due categorie sono ben più grasse della prima;
come abbassare i miei standard,
ovvero come una persona normale sia difficilmente un adone, o quantomeno come riconoscere i tre adoni che potrebbero essere persone normali;
come non perderci tempo;
come considerare seriamente più incontri reali e meno web.

Cmq, sorelle, sento la lontana galassia germanotta pulsare in mio favore...per non parlare delle visite segrete del papa al convento....egli è contento di noi e presto, molto presto verrà il nostro momento!

S(t)iamo unite!!!

mercoledì 15 settembre 2010

Il ritorno delle grandi tette!

"Oh my gosh: il mio bikini siliconato!"
Direttamente dal Costa Rica ci giungono le vere foto delle Grandi Tette, ebbene sì, perchè pensavate sul serio che quelle cagate col cocktail potessero essere le foto definitive di cotante strabordante ottava? Giammai!
E se dico strabordante, e pure un po' finta, dico sul serio!
Ma, nonostante tutto il mio amore per Lady Montag, non mi sarei certo scomodata a fare un post solo per mostrarvi il silicone più grande del mondo! Bhe, forse sì, ma non è questo il punto; diciamo che il punto è che le notizie sulla nostra cara Heidi non cessano di essere partorite a fiocci, non ultima una eventuale orrenda reunion con il quasi ex-marito Spencer Fail Pratt (che non per nulla anche noi avevamo sospettato...sennò perchè recarsi in Costa Rica pieno di esplosivo fino ai denti, se non per un'ultima prova d'amore?); pare infatti che i due piccioncini si siano fatti beccare mano nella mano, e che il coglione di fianco (parlo di Fail Pratt), abbia anche detto "siamo due anime gemelle, perchè non darci una seconda seance?"!Why not? Forse perchè hai lasciato il cervello in mezzo ai cristalli protettivi, o forse è dentro una tetta di Heidi? Oh my gosh, mi sembra tanto di essere in Frankestein Junior...
Anyway, non è certo questa la notizia più travolgente da Casa Montag, quanto piuttosto la dichiarazione del notissimo produttore RedOne (ovvero l'anima grigia dietro successi religioso-mondiali del calibro di Poker Face e Bad Romance) che, queste le sue parole, starebbe producendo interamente il nuovo album della nostra beniamina, incurante delle 658 copie vendute dallo splendido Superficial!
E RedOne ci va giù di brutto, tanto da farci sospettare che quantomento abbia bevuto (o ricevuto tutte le mail mie e di Spencer in favore della biondissima Heidi), e prorompe in frasi che hanno a dir poco da farci strabuzzare gli occhi (come se non fossero già abbastanza aperti per le foto che vi ho postato sotto..), frasi del tipo:
"It sounds amazing. She's really taken it to the next level.... We are working on more [songs], and it's crazy, shocking stuff that will surprise everybody."
e
"I definitely think she's a star. She has a star quality - a powerful personality with no limits. She can do anything and make it sound credible. She's a born star."
Ecco, posso dirlo? Io amo RedOne!
Immaginate solo un successo come BadRomance in tasca a Heidi Montag, roba da tingersi bionde e rifarsi il seno subito!
Certo, lavorare in studio e poi spiaggiare le proprie tette sulla spiaggia dorata: questa sì che è vita!

Manzo discount: piatto ricco, mi ci ficco!

Ok, poche parole e tanti fatti; lui è tantissimo, e per essere un fatto direi che lo è abbondantemente.
Ecco che il manzo discount si ripresenta con il suo primo prodotto: Philip Fusco, che dire testa di serie, diamante cromato o manzo di dio, bhe, è ancora troppo poco!
Così, tanto per gradire vi segnalo che se solo solo fate qualche ricerchina in rete scoprirete che lui è di fatto uno dei più quotati fitness-model in circolazione...e ci credo...cmq, date giusto giusto un occhio in basso...
...sissignori, un signor pelo pubico! E qui passo!
Ah, ovviamente, per la tariffa guardate il primo post...perchè noi consorelle, in barba alla recessione, teniamo i prezzi dell'anno scorso! E poi non ditemi che non sono generosa!!!