martedì 24 aprile 2012

Deflorazioni probabili ed orizzonti (im)possibili!

Obiettivamente persa tra la noia esistenziale e..bhe, la noia esistenziale, poco poteva destarmi, anche per pochi secondi, da tale e tanto torpore, ma da quanto è successo è chiaro che la divina Cher mi voglia decisamente più attiva e combattiva.
Sempre di gayromeo (e di principi manzurri) si parla!
 Ieri notte, o forse oggi (data la mezzanotte passata), pregna della mia quotidiana insoddisfazione, dopo essermi persino guardata una puntata random di "Spartacus: gods of the arena" su Cielo, mi sono sbirciata un po' l'ormai celeberrimo sito di incontri azzurro.
E che mi trovo dentro? Un classico manzetto tra i profili nuovi; ergo, come da prassi, ci provo, e vediamo cosa succede. Ecco che invece che cascare l'asino sono spuntate fuori le rose rosse e i vibratori di carta!!
Costui non solo mi risponde (con un testuale "BOOM!) ma mi riconosce come "un famoso blogger" ( queste sì che son soddisfazioni), egli, insomma, parrebbe un nostro con-cappellano, un ex od anche un attuale lettore.
E sarebbe fin'anche ben disposto ad incontrarci..
Certo tutto è ancora da verificare, prima di tutto la veridicità delle sue foto, poi quella delle sue intenzioni e poi, ovviamente, se i fiori fioriranno..

Ma questa è un'altra storia.

sabato 21 aprile 2012

50.000 e la storia di un pompino mancato!

Sebbene con la religiosa calma che ci contraddistingue siamo giunte ad un nuovo storico traguardo: le 50.000 adepte! E per questo non ho nè cuore nè culo abbastanza grandi per ringraziarvi tutti/e!!!
Anyway, scopare, per una ragazza seria come me, è oggi la più ardua delle missioni clericali.
Pensate solo che, tanto per dire, c'era un manzetto che sbavava per apprendere i generosi segreti della mia nerchia ma, nonappena giunti al punto di darsi un appuntamento, io propongo una data e lui scompare come un cazzo nella nebbia: tragedia e vaccata!
Suvvia, ma se al giorno d'oggi non si riesce neanche a rimediare un pompino facile su Gayromeo, bhe, tanto vale tagliarsi il membro e regalarlo agli affamati del Sudafrica.

Cmq sono sempre più annoiata ed allucinata.
Pochi post = poco tempo + poca voglia,
ma sappiate che qualsiasi mutamento rilevante nella vita mia e del Convento tutto sarà trascritta qui con tutto lo zelo amanuense possibile!

Un saluto ed un bacio dalla vostra suora perversa:
la Badessa Jean Claude.

mercoledì 18 aprile 2012

La dittatura dell'amore e la principessa Leila!

Ogni tanto mi rovo a riflettere sul perché mi senta così abbattuta in certe situazioni e, sebbene raramente, capita che God Gaga in persona mi consegni, avvolta in un bozzolo di seta e banconote da 500, la risposta!
Ebbene, ieri, tra un pettorale peloso e uno depilato (urge post sui miei mutamenti genetici di gusti erotico-sessuali), in palestra mi è stato svelato l'arcano:
PENSO TROPPO SESSUALMENTE! Ogni ambito è diviso in sessuale e in non-sessuale...roba che Freud mi fa una pippa, giacchè in tutti i miei sogni, siano banane o lamponi, io raccolgo sempre e solo falli.
Anyway, detto in modo più complesso, oggi viviamo nell'epoca delle dittature morbide (no, niente marshmallows) ovvero la società non forza più in negativo (non scopare, non volere la donna d'altri non prendere rimborsi elettorali fraudolenti..ecc) ma in positivo.
What? 3 cose amabili: l'amore (presto declinato in sesso, che è più facile, meno vincolante e più spendibile), lo shopping (chi non ama fare shopping?) e l'aver cura di se stessi (diciamo pure in quanto riguarda l'aspetto fisico e più in generale la salute ed il fitness).
L'amore diventa obbligo e compulsione, lo shopping diventa dovere consumistico e il prendersi cura di sè vuol dire spendere tonnellate (o paccate come ben suggerisce la neo ministra Fornero [che pareva capellana ed invece è solo una vecchia aberrantemente priva di senno e di buon gusto]) di tempo, forze e denaro per diventare come le immagini photoshoppate dei nostri Vogue preferiti.
Stampati in ogni direzione, urlati dalle radio, celebrati dalle televisioni il patetico trio scopa-consuma-tira fuori l'addominale scolpito presto trascendono la piacevolezza e si mutano in ossessione; ossessione per chi li ha e li deve mantenere (o deve cmq mantenere il proprio stile di vita) e ossessione per chi ne difetta, e non sto a dirvi perchè, ovviamente.

 Cosa c'entra la principessa Leila? Ah, è solo un piacevole nomignolo che ho dato ad un grassone dai capelli lunghi della mia palestra scrausa: 20 minuti sotto la doccia con balsamo e olii profumati, il tutto per poi far ondeggiare al vento i suoi capelli lavati di fresco...manco fosse una regina!
 Ma è proprio questa sua leggerezza che mi ha fatto associare a lui la mistica principessa di Star Wars. 


 Leggerezza che forse molte di noi, io in primis, dovremmo ritrovare...

venerdì 13 aprile 2012

My life: aprile 2012!

110 - fatto!
Iscrizione al bando di dottorato - fatto!
Trovare un manzo - non fatto.
Scopare - non fatto.
Essere felice - no way.

I'm so dissatisfy, I only wanna die! Ps: il testo della canzone dice tutto.

mercoledì 11 aprile 2012

I believe in a thing called God Gaga a Milano, again!!!

Ebbene sì, Zeus e Wanda Osiris ci hanno ascoltato: God Gaga ritornerà in Italia (precisamente a Milano) con il Born This Way Tour il 2 ottobre al Mediolanum Forum di Assago!!!
E non tornerà da sola, ma ad accompagnarla ci sarà la storica compagna di parrucche Lady Satrlight ma soprattutto LORO, riuniti per l'occasione, riesumati direttamente dall'Olimpo del rock i mitici Darkness, la mia band preferita in assoluto (ho entrambi i loro dischi, originali, sul comodino della mia cuccetta in Convento e sovente capita di ascoltare, tramite le feritoie dei confessionali cose tipo "Love is only a feeling" e "Black shuck"! ADORO!
Cioè, God Gaga e i Darkness su un unico, fottutissimo palco?

OMFG! Cosa si può chiedere di più dalla vita?
Un manzo...?
O Justin Hawkins che si spupazza un orso!

                        

venerdì 6 aprile 2012

Baptiste Giabiconi smutandato e greco-romano per Karl Lagerfeld!

Potevo forse, io, SorellaJc, la splendida badessa non tentare di lenire la vostra (e nostra) sete di manzo?
E chi meglio se non quella marchettona di Baptiste Giabiconi, nuovamente fotografato dal suo "mentore" Karl mentre si esibisce in una mise metal-feticistica mostrando al mondo come puoi essere un supermodello anche con delle gambe come le mie!!! 
Che dire? Evviva le "muse" di qualsiasi tipo siano e qualsiasi cosa ispirino! 

Ritorni pop-rock: nuovi video per i Gossip e i Garbage!!!

Descrivere come, quanto e perchè io adori alla follia queste due band, l'una più fresca e pop (i Gossip) ma trascinata dalla potenza del proprio sound e dall'orgasmica voce della propria frontwoman Beth Ditto, e l'altra rock glamour e graffiante, dominata dall'immagine androgina ed insieme iperfemminile della propria leader Shirley Manson (il che già dice tutto), bhe, non basterebbe comunque a darvene un'idea, e soprattutto prenderebbe intere pagine di testo, ma si può ben dire che una discografia sublime e due donne portentose giustificano ampiamente il tutto!

Trionfo Elia all'isola dei famosi 9!

Ebbene sì, tra chi non la cagava, che le dava della matta e chi scommetteva a mani basse su Aida Yespica, Antonella, zitta zitta, ha saputo fare breccia nel pubblico sovrano (e in quello cappellano) per la sua disarmante genuinità! Onesta, caparbia e pure spaccacoglioni fino alla fine, la Elia non si è risparmiata mai un singolo minuto sull'isola, un'isola che ormai le appartiene, che le è entrata nel cuore e nel sangue.
Come d'altronde successe anche nella sua prima partecipazione, l'ex-valletta di Mike ha mostrato a tutti una sorta di fusione primordiale con la natura, viscerale e profonda, dall'abbraccio degli alberi alle nuotate alla ricerca delle sirene; e se a tutto ciò aggiungiamo la amicizia tra splendide con Guendalina Tavassi (mia vincitrice morale) e Nina Moric, autentiche bombe di ques'edizione, donne con le palle, con la battuta pronta e con la lingua più tagliente degli ami di Enzo Paolo Turchi.
E allora, in mezzo alla sommossa popolare degli ex-naufraghi in odor di perbenismo (guidati dalla Marini e da un Cecchi Paone triste per l'abbandono del suo personal trainer marchettaro), Lei, spalleggiata finalmente dall'intero gruppo degli opinionisti e soprattutto dal pubblico a casa, ha finalmente vinto quello che veramente si meritava: amore, rispetto, 200.000 euro e l'isola dei famosi!!!

Che poi nella sua vita abbia o meno arte o parte, che sia pazza, instabile o semplicemente simile ad un gatto dove non batte il sole, bhe, a noi non interessa; nel reality ha dato tutto, si è data, ha fatto casino, è emersa nella sua verità e nella sua coerenza rispetto alla forzata perfezione di Manuel Casella, giocatore dalla tripla faccia e dalla doppia barba, sull'algido calcolo della Lehotshka e sul macchiettismo inutile e (divertentemente) inconsapevole del Bertolani!

Che dire: lunga vita ad Antonella Elia! Perchè i sogni son desideri, e a volte tornare paga!!