giovedì 29 agosto 2013

Love to my Cobain, il nuovo video di Jeffree Star!

Che dire se non MAGNIFICO?

Epica immagine di una relazione non salutare, che sia con l'etero di turno (ex o reale che sia), o semplicemente con l'uomo, bastardo, della vostra attuale vita.

Cambiare non è facile.
Io ci sto provando.

Baci dal Convento!

martedì 20 agosto 2013

Svirginity. The day has come!

Chiusa una porta si apre un portone!
Infatti, parcheggiato un ex-etero non faccio ora a sterzare che ne trovo subito un altro a mendicare cazzi all'angolo della Coop. No, vabbuò, si scherza, ma è vero che pare la fiera internazionale dell'ex-etero, quasi li beccassi io col lumino, ma come ho già detto precedentemente: fossero tutti così!
Mo' giusto perchè non abbiate a lamentarvi vengo subito al dolce: con questo ci ho dato dentro, un'ora buona, da attiva, con tanto di un preservativo rotto "perchè è troppo grosso" (fortuna che si era appena iniziato, quindi via quello e dentro co' n'altro). Amore caro, non t'ha detto Suor Ginger che al Convento se non sono almeno XL non li prendiamo? E potrà forse la Badessa essere da meno? Giammai!
Detto ciò, è l'una di notte e sto scrivendo perchè non ho voglia di dormire (e ho appena ri-visto e detto finalmente addio alla mia cotta estiva, che poi rimarrà, forse, come persona, nella mia vita, ma visto per quello che è: un ragazzo di 20 anni, bello, interessante e socievole, ma etero etero, non ex nè incerto nè bi tri o sperimentatore occasionale, e meno figo di entrambi i due che mi sono portata a letto, giusto per dirne una) quindi andrò per sintesi, sebbene il tema richiederebbe almeno una tesi di laurea con venti paragrafi di note a piè di pagina.
Ad ogni modo, partiamo col racconto.
Già quando mi sentivo con Nathan (la prima scopata) avevo tratto contatto con il tipo di oggi Ivan, che non ha certo perso tempo nel palesare il suo interesse.
Eccoci quindi arrivare a lunedì 19 (mi rendo conto che il post sarà pubblicato il 20, anche perché sto piombando dal sonno, e vista l'ora siamo cmq tecnicamente già al 20), e lui mi invita a Venezia, io prendo il fallo al balzo e vado! Ci troviamo in piazza San Marco, di fronte alla Basilica, lui è bello, moro, bel viso regolare (più di quello atipico del kickboxer), occhi scuri, abbronzato e fisicamente più che in forma (sebbene io alla fine abbia preferito, a conti fatti, il corpo di Nathan, ma sticazzi).
Facciamo le due parole di rito e arriviamo nel suo appartamento al piano terra, tutto finestre specchio, in centro a Venezia, entriamo, ci rinchiudiamo in questo piccolo harem minimalista e lui dopo giusto aver acceso la musica e buttato là due cose sul fatto che pure lui è mezzo etero parte con la proposta sconcia (io è noto che so timida): "facciamo la doccia assieme?".
Cioè, adoro!
 
Detto fatto, ci spogliamo, già duri, ed entriamo in doccia, un bel box ipermoderno largo quanto basta per scopare come animali.. Lui sin da subito, alla faccia dell'eterosessualità sbandierata, si rivela una bocchinara passiva dalla voracità insaziabile. Io gli ho detto che è meglio che non avesse fretta, non volevo un'altra sveltina. Lui figurati, mi fa che aveva due ore buone.
E più o meno ci siamo andati vicino.
Dopo tutti gli ingoi possibili, ci spostiamo dalla doccia al letto, e lui, ormai eccitato come una lucertola di fronte ad un altoforno mi chiede se lo scopo, io gli chiedo "ma ce li hai i preservativi??", e apriti cielo lui spalanca l'armadietto e ce ne sono per un'intera squadra di rugby!
Allora, con tutta la calma del caso, procediamo, deve entrare, lui geme, dice che è enorme (ok, sono volgare, ma sto pure descrivendo una scopata) e il primo preservativo di spezza, ne prende uno di più grande e la cosa va meglio, procediamo in tutte le umane posizioni per un tempo più o meno indefinitamente lungo, poi finalmente, fuori dall'antro tetro, io vengo su di lui, lui su di me.
Post prima pulizia con fazzoletti, si passa di nuovo in doccia, qualche tenerezza, asciugamani, ciabatte e chiacchiere, e ci salutiamo.In realtà tra le chiacchiere mi dice che sono bello così, alto e magro, e che sono anche il suo tipo, solo che con gli uomini scopa solo ogni sei mesi (#chessaràmmai, un parto prematuro? La preparazione di una tesi di laurea? Il tempo necessario per un wedding planning con Miccio?) quindi, che questa, in buona sintesi, era un'altra botta e via.
 
C'est la vie...en rose?
 

sabato 17 agosto 2013

Profumo d'uomo: quando cazzo scacciò chiodo!!

 Dopo la cotta per voi-sapete-benissimo-chi (che comincia con la D.), ad inizio agosto, mi promisi di darmi da fare, ed ora, dopo due splendide serate al Village, tra cui il 15 agosto con tanto di schiuma party, limonata e un po' d'altro, ieri notte mi sono trovato col 23enne, l'ex-etero Nathan, ed è scappata l'one night stand.
 
Che dire, bastava impegnarsi veramente?
Bah, chissà!
 
Ma veniamo alla cronaca spicciola.
L'ho trovato solo l'altro ieri, su Romeo, un bel figo, Nathan, e mi dice che è molto maschile, che gli piacciono auto e moto, e ovviamente che il maschio lo vuole molto maschile...no immaginate la Badessa che mente in modo spudorato: "ma certo che sono maschile" quando la frase completa era "certo che sono maschile, tesoro di mamma"!!
Ma fatto sta che il tipo ci crede e già il 15 mi dice che in serata mi darà il suo numero, io sono al Village e alle 21.00 non sono connesso (penso che ritenesse che dovessi necessariamente avere uno smartphone, vai te a spiegargli che al Convento sono stati proibiti su ordine diretto di Papa Francesco), quindi andiamo al giorno successivo (cioè ieri).
Io gli dico che ho voglia di vederlo e vedere come va, lui già pare averci ripensato, vuole altre foto e dice che non sono il suo tipo..PERO' sta di fatto che la sera lui ha casa libera e, giusto giusto così capirò più tardi, lui c'ha una enorme voglia di svuotarsi le palle. E così sia!
Ci diamo quindi appuntamento a Istrana, da lui, perché i suoi sono via e per giunta qualche giorno gli hanno ritirato la patente perché andava in giro con l'assicurazione scaduta: ma che tesoro ;)
Arrivo ad Istrana, evito di perdermi e trovo subito dove sta il tipo; mi esce uno diverso dalla foto, un po' più magro, e con il viso palesemente diverso, ma, a mio conventualissimo parere, altrettanto figo, anche perché, come poi avrò modo di vedere e gustare, le foto del suo corpo corrispondevano letteralmente al vero!
 
Facciamo i due passi per raggiungere casa sua, prime impressioni:
"tesoro, ma etero dove con sta voce?"
"ma che bel culo"
"tesò, non è che se parliamo escono di corsa io vicini di casa e urlano "Frocioooo, frocioooo!", calmati, niente paura, sono una consorella"
 
Detto ciò, entriamo da lui, salotto spazioso, divano in posizione strategica di fronte alla tv, con su Mtv "I soliti idioti", pazzesco, non li aveva mai visti! Mi dice che guarda solo ore di Dmax, macchine, gare, moto, macchine, gare, moto.
Mi dice che sono magretto, che lui ha fatto un anno di giurisprudenza e che mo' fa l'operaio mulettista con orari assurdi. Gli piace Rihanna, odia Gaga, salvo il look, dice che è il contrario di un intellettuale (io gli dico che, modestamente, io invece lo sarei, e che l'idea è insegnare all'università).
Tra le varie cose mi chiede della mia vita sessuale e omosessuale, e mi chiede se ho fatto gli esami del sangue, io di nuovo mento spudoratamente "certo, è tutto a posto", la cui frase completa è "tesoro, fai conto che sono vergine come la Madonna prima del parto! Secondo te da chi le avrei prese le malattie, dallo Spirito Santo?" il che è poi stato sintetizzato in "ma guarda che in realtà mi hanno solo fatto 2 pompini, non ho avuto mica 10.000 partner"..Dice molte cose, dice che ha avuto molte ragazze e da poco si era messo a "speriamentare" con un suo amico, che poi, diventato cazzodipendente (parola mia, ovviamente), lo stalkerava troppo, e lui è etero, gli piacciono le donne e vuole farsi una famiglia, bla bla..io intanto gli guardo i bicipiti e mi chiedo cosa voglia fare? In fondo siamo intellettualmente distanti come la Terra e Orione, che fa notoriamente rima co cojone..ma vabbuò.
Ma finalmente, ad un certo punto MIRACOLO, mi afferra la coscia, poi il pacco e poi limoniamo:
santi e mandonne che danzano in cerchio celebrano in paradiso la mia prima volta!!
 
Squilli di trombe: si tromba!
Mi leva la maglietta, io gli levo la sua, MMMAZZA CHE FIGO, sotto la maglia di dischiudeva na miniera d'oro, una vena di manzitudine aurea (ecco cosa vuol dire che faceva kick-boxing, mica male l'uomo, asciutto ma con tutti i muscoletti tondi al punto giusto, zero pelo ed un odore su cui poi scriverò almeno mezza pagina), e sotto le mutande si nascondeva una sorpresa già dura per me.
Ci saltiamo addosso, anche se è piuttosto soft, lui è seduto sul divano, io gli sto sopra, ci alterniamo di mano e di bocca, ci baciamo, io lo lecco, spalle, collo, dietro le orecchie, il suo cazzo mi sta tutto in gola, così come lui prende avidamente il mio, ci baciamo ancora, labbra morbide e barba, gli bacio il petto e gli stringo il cazzo, ce lo meniamo per bene, e tra una cosa e l'altra giunge il momento di venire, lui si viene sugli addominali sporgenti, e io gli vengo sopra poco dopo di lui.
Gli dico se ha dei fazzoletti, mi manda in bagno e trovo un rotolone di carta, la prendo e arrivo a pulirlo, lui fa da sé e io quando è in piedi lo asciugo dove non aveva visto.
Và in bagno, io mi ero già lavato le mani, ora tocca a lui, si sistema anche il corpo, piacevolmente unto a mio modo di vedere, torna in salotto, si rimette le mutande, così anch'io mi rivesto, in parte, provo ad avvicinarmi e a baciarlo sul collo (è stato così bello, why not?), lui si scosta, io smetto.
 Mi metto la maglietta, lui sta in boxer, mi chiede perché uso gli slip, io rispondo che me lo fanno sentire più al suo posto, non mi esce in giro per i pantaloni...prende una sigaretta e mi dice di seguirlo sul balcone.
In due parole, cortesi, avvolti ancora entrambi dal suo profumo, dall'odore intenso della sua pelle e del suo corpo (per non dire del suo fallo e probabilmente del mio bagnoschiuma) mi dice che non sono il suo tipo, che siamo distanti anni luce (ma va? Terra chiama Orione, Terra chiama Orione), che poi lui vuole trovarsi una donna, che questa è una parentesi che chiuderà in fretta, che io sono stato il primo della chat, e il primo dopo il suo amico, che divertirsi ci sta, che è stato bene, che il numero comunque non lo butta (cose tipo "se ti danno fastidio chiamami" o "se hai consigli scrivimi" o "se vuoi scrivermi scrivi, e io quando ho tempo ti rispondo" dette un po' a caso, ma che cmq non ti fanno sentire del tutto una suora oggetto) ma che questa è palesemente una one-night-stand, e che è ora di salutarci.
Finisce la sigaretta, torniamo in salotto, si riveste anche lui e ha pure un attimo per darmi consigli di stile, (taglia i capelli, vesti diverso [notare che io mi ero messa semi-sciatta a posta per sembrare più maschia possibile e invece lui mi preferiva metrosexual, che destino crudele XD], via il pelo da cazzo e ascelle e ributtati in palestra...cose tra Enzo Miccio e il personal trainer di Enzo Miccio, ma io non sto là a spiegargli che il parrucchiere del Convento passa solo ogni tre mesi e solo se la curia lo chiama; mi limito a fargli i complimenti per il fisico, perché in fondo, salvo la voce ed il viso un po' particolare, si poteva ben dire che invece a suo modo, fisicamente era proprio il mio tipo [ovviamente non glielo dico direttamente, gli dico solo "bel corpo", e lui ringrazia, in fondo dirgli che era il mio tipo oltre che non servire a nulla lo avrebbe gasato troppo e inutilmente]) che secondo lui così mi guarderebbero di più,
poi mi abbraccia forte, riempiendomi ancora del suo odore, qualcosa di fresco ma forte, non di sudore, ma come di mare e di piante aromatiche, il profumo del sesso.
 
E me ne vado.
Torno contenta a casa. In fondo direi che contando che agosto è a metà, e che fino a giovedì 8 non avevo occhi, mente e orecchie se non per il centro estivo (leggasi Diego), devo dire che non sarà stato sesso anale, non sarà stato nulla di trascendentale, ma è di sicuro stato il primo importante passo fuori dalle mura del Convento.
Il tempo non è così tiranno.
 
Torno a casa, e mentre guardo cazzate in  streaming sento ancora forte il suo odore su di me.
 
Nota a margine: fossero tutti così!
Chissene di non essere il suo tipo (a settembre cmq riparte l'operazione palestra, e qui o la va o la spacca) fossero tutti così il mondo sarebbe un posto migliore...almeno per una sana nottata in due ;)

mercoledì 14 agosto 2013

Cazzo scaccia chiodo?

Questo post è stato rimandato e stava aspettando ancora per tempi tecnici, ma è forse giusto spiegare cosa cazzo sta succedendo.
 
Punto 1, l'avrete capito, il chiodo da scacciare, la new obsession, il nuovo oggetto del desiderio è un bel ventenne alto 1.85, dalle labbra vermiglie, sorriso smagliante, tatuaggi insoliti, carattere esplosivo e intelligenza non sottovalutabile. Diego.
 
Come al solito senza prove provate (ma ormai gli indizi fanno pienamente da prova) ci attestiamo solo al 99,9% riguardo la sua eterosessualità, visto anche la possibilità ancora aperta alla sperimentazione sessuale di quella giovane età.
 
Però, come sottolineato dai più, non mi posso certo crogiolare nel nulla, o meglio, nell'attesa del solito etero. Ergo stiamo tentando di scacciare questo chiodo (di cui avrò comunque modo di riparlare a fine post, perché la situazione non è esattamente chiusa).
 
E io, sin da quel 3 agosto, ci ho provato.
Sono uscito la sera (tra oggi e domani andrò pure al Village), e sono entrato su Gayromeo pronto per una scopata e via. Manco un cazzo.
O meglio, anche 2 o 3, ma sempre i soliti che poi non concludono.
Con uno mi sono anche trovato, ma non per sex subito, quello dovrei consumarlo in settimana, se tutto va bene (che è giusto pure arrivare preparata se deve succedere qualcosa col ventenne, no?), anche se il tipo non mi ispira molto più di una scopata e via.
Lui passivo, ovviamente.
(Poi ovviamente de che, mi chiederete, ma così è, visto anche i miei problemi di stomaco, non è il caso che mi pieghi io..)
 
Certo è che fin'ora nulla ha scacciato il chiodo.
Tra l'altro, Diego, l'ho visto giovedì scorso, ritornando al centro estivo,
lui bello come il sole, mi dice che gli ha fatto piacere che io sia venuto a salutarli, io tipo lo guardo modello insolazione spinta! Sapete quelle cose poco controllabili, quando ti piace uno ti piace, e non ci puoi fare nulla? Ecco. E' una bella tranvata, lo so, ma mi sto abituando un po' alla volta all'idea di starci solo in amicizia (sempre se la mossa della coscia da voi suggerita non andasse..).
Ma ritorniamo ai fatti.
Ad oggi è quanto, 5 giorni che non lo vedo, e ieri dovevamo andare al mare assieme io lui e le ragazze del centro estivo (in realtà l'invito era della Pamela ed era rivolto a tutti gli animatori del centro). Poi di fatto siamo andate solo "noi" ragazze, in 4 in tutto, ma vista la pioggia torrenziale di oggi, debbo dire che per una volta SorellaJc ha imbroccato sia il tempo che il tempo atmosferico.
 
Con lui dovremmo vederci, sempre in gruppo, lunedì prossimo, alla sagra di Zerman, perché fanno i fuochi e l'Alice compie gli anni il giorno successivo, lui, avendo paccato (assieme a 55 altre persone, in realtà) il mare per motivi poco precisati, ci ha tenuto a dire che però se facciamo qualcosa di sera viene volentieri.
Preferisco vederlo così, senza imbarazzarmi a scrivergli io, anche se giovedì gli ho detto chiaro ed è stato chiaramente recepito che quando non ha un cazzo da fare mi scriva, che a me fa piacere vederci (cosa alla quale lui ha riso di gusto dicendo "mi piace come l'hai detto "se non hai un cazzo da fare".."al che io gli ho detto "beh, che ne so io, c'avrai no, una vita tua?" [cosa che il suo facebook cmq mi conferma] con lui che risponde "ma guarda che al momento la mia estate non è così movimentata...", o qualcosa di parecchio simile).
Poi abbiamo, sempre di gruppo, una cena il 30 e io devo organizzare un giro a Padovaland tutti assieme.
 
Ora, qui mi serve il vostro aiuto.
Io al momento ritengo, coerentemente con arcani presentimenti, che almeno fino a lunedì sia il caso di lasciarlo stare (ma anche qui po' essere di no, ditemi voi), così da vederci in modo più soft, e, se come ritengo ovvio, l'alchimia rimane, poi magari chiedergli di uscire chessò per una vaccata, un gelato e 4 chiacchiere il venerdì.
Vi dico queste cose in base a 2 assunti, il primo, che già postai, è la sua regola dell'"in amore vince chi fugge", in base alla quale sinceramente una settimana non è né troppo né troppo poco per non sentirci, e poi lui può capire a freddo se gli manco almeno un po' e vedere che succede quando ci si rivede, magari nulla, ovviamente.
L'altro assunto è che lui, che ne sappia io, tende a farsi vedere piuttosto maschile in pubblico (tipo gli piaceva l'idea di "ristrutturarsi" nel senso di sistemarsi post doccia, ma appena gli hanno detto che viene usata dalle donne ha cassato il concetto) e la cosa in realtà potrebbe pure far pensare a qualcuno che nasconde qualcosa, ma insomma, a vederlo è parecchio etero (e solo God Gaga sa quanti Applause le farò se questa unione andrà in porto), quindi la cosa vale il tempo che trova.
E' il caso, quindi, a mio avviso, di testarlo lunedì, e in caso lunedì non ci fosse, poi lì scatta subito l'sms di vederci noi due, così magari nell'intimo o me se scioglie o me mena, ma almeno avremo schiodato il chiodo.
Ps: sto pure preparando una splendida vacanza in Bretagna ad inizio ottobre, una sorta di road trip tra castelli e coste rocciose, e intendo trascinarlo con me, e se c'è anche solo un bagliore di possibilità, farlo sedurre dalla mia imponente personalità e dai magnifici campi francesi.
 
Detto ciò, in settimana, ripetiamo, Village e probabile sex date.
Forse. Forse il sex date.
Ma vi aggiornerò.
In fondo un chiodo dovrà pure entrare!!! 
 
Ps: aggiornamenti, 14 e 15 sera Village (no, il 15 schiuma party, mi vedete? Adoro!), sto sentendo uno splendido ex-etero di 23 anni e nel frattempo, fanculo tutto, a Diego ho scritto su Fb (anche se lui non ne ama molto la chat) e abbiamo confermato per lunedì.
 
Detto ciò, per me, per lui e soprattutto per il 23enne (non sapete che razza di figo, ma non di quelli artefatti e botoxati, una vera spruzzata d'uomo, n'aroma di maschio) spero che mi vada bene con quest'ultimo, così cazzo scaccerà chiodo e io non mi sentirò più un'umile suora stalker XD
 
Pace e pene!

sabato 3 agosto 2013

Fini ed inizi (ends and beginnings)!

Con una settimana d'anticipo rispetto ai tempi aspettati è finito il Centro Estivo 2013edition.
Anche quest'anno è finita!
Chiusa col botto, gioco notturno con me vestita da macellaio killer, con tanto di grembiule, maschera e machete sporchi di sangue, giusto per andare in giro per il giardino della scuola a terrorizzare i bambini e a (non) dare l'addio agli altri animatori, poichè la cosa ci è stata detta solo alle 11.00, prima di andare a casa.
Tutti morti, anche dopo la gita del giorno prima, siamo rimaste a fare serata a sè stante solo io ed altre tre consorelle (le migliori, ci tocca dirlo), mentre il centro di questi miei mensili desideri se n'è andato a casa, un saluto quasi di fretta, due frasi etero e buonanotte alla mia ultima fantasia erotica.

Il tempo non è veloce, anzi, il tempo degli uomini è lento.
Certo, se una lo passa sempre in convento poi passano pure gli anni come se fossero burro attraversato da un Miracle Blade!
Ecco che, tra le neo-consorelle acquisite e le altre due che sono in procinto di acquisire, c'è da uscire, ma, anche senza loro, anche da sola, anche con altri. SorellaJc deve tentare di non svernare nuovamente in Convento. So' problemi seri ;)
Ma oggi sono morta e domattina esco tutto il giorno. Torneo di Magic a Udine, con amici, ovviamente.

Il tempo degli uomini è lungo.
Non potendo andare questo weekend dovrei aspettare il prossimo, ma ho come un'esigenza, un'urgenza, e qui il tempo lungo non aiuta.

Certo, razionalmente, che vuoi che sia una settimana? Ma passarla a sbollire la mia attuale cotta vuol solo dire depressione lacrime e sangue.
Manco un saluto come si deve.

In settimana tornerò al Centro, per controllare che mi abbiano segnato correttamente le ore di lavoro svolte, e quindi un saluto ci sarà, ma è ben diverso dalla settimana di risate assieme che mi aspettavo.
E' un bel tipo in tutti i sensi.
Vabbuò, peccato.

Di qui l'esigenza di un fresh start.
Di darci dentro, uscire e rimorchiare.
Un po' in antitesi con quanto fatto, o per meglio dire, non fatto, fin'ora, ma così è.
E chissà che alla fin fine, tra nuove amiche e una motivazione per svegliarmi fuori, questo Centro Estivo sia realmente servito a qualcosa!!